cento all’ora

autostrada-notte

cento all’ora di notte a Roma

in moto, con abbastanza alcool in testa da pensare che il guardrail che ti sfila accanto in fondo non può essere così duro

abbastanza fiducia in chi guida da stringere le gambe e assecondare il piegamento sensuale di una curva

l’aria sotto il casco entra tiepida nelle narici, profumo di tiglio in fiore e fumi di benzina

la brezza avvolge le gambe e alza la gonna e ti senti ragazza

torna in un flash l’immagine di un’altra notte, un’altra moto

la prima sera di libertà, ambita, sognata e divenuta reale

più bella del sogno

al punto da temere un risveglio improvviso

nessun sogno più ora

ma una risata di gioia mi sale lo stesso

e alzo la testa, felice di essere ancora viva

e ancora io

Annunci
44 commenti
  1. Claire ha detto:

    🙂 grazie. Hai riportato a galla anche un paio di sorrisi miei …

    • elinepal ha detto:

      🙂

  2. Hai descritto benissimo una sensazione che avevo quasi dimenticato. Di libertà e di incoscienza. Che sia quella la felicità?

    • elinepal ha detto:

      Ora non lo penso. A diciotto anni lo credevo.

    • elinepal ha detto:

      Eh già …

  3. L’ebbrezza della velocità che, spesso, è solo un profumo e mancanza d’aria.

    • elinepal ha detto:

      Dici?

    • elinepal ha detto:

      🙂

    • elinepal ha detto:

      No. Tutt’altro.

    • elinepal ha detto:

      Inebriante

    • elinepal ha detto:

      Questa da i centottanta…. Ma non in città e con me sopra 🙂

    • elinepal ha detto:

      Ecco. Ti aspettavo…..e se aspetto un altro po’ noi famo la corsa delle carrozzelle…..

    • Allora. Er cibbiere purtroppo è prontopista e oramai anche monoposto. Ma. Ma abbiamo a disposizione un poderoso Burgman. Col quale scorrazzare su e giù per la Capitale complice un telaio che fa invidia a molte moto che conosco…
      E basta. Questa settimana. Pranzo. Così è deciso l’udienza è tolta. 😉

    • elinepal ha detto:

      Adorati

  4. ancorase ha detto:

    Più corri veloce, meno tempo impieghi a morire… è una forma di eutanasia mancata… tutta colpa dell’adrenalina!

  5. solounoscoglio ha detto:

    come hai reso bene quest’emozione di deja vu….

  6. Sei tornata giovane e incosciente… Però il frusciare del vento è un afrodisiaco incredibile.
    Sensazioni e mozioni vecchie ma sembre giuovani e nuove.

  7. non si cambia, non sogniamo più ma restiamo noi stessi seguendo una linea in evoluzione (o involuzione) che quanto meno riverbera le emozioni più vive di un tempo. E se ci resta ancora una risata di gioia, non è poco, sai.
    ml

    • elinepal ha detto:

      no! è assaissimo e inaspettato …. dopo un lungo inverno arriva sempre la primavera 🙂

  8. TADS ha detto:

    pensa… c’è chi viaggia in moto a 250 km orari regolarmente,
    lo scorso anno, mentre viaggiavo (automobile) in autostrada a quasi 200 all’ora (non per divertimento, avevo mia madre sotto i ferri in sala operatoria), sono stato sorpassato da una moto che pareva un fulmine, me lo sono ritrovato qualche km più avanti appoltigliato.

    TADS

    • elinepal ha detto:

      intanto mi chiedo che auto possiedi, la mia a 20 neanche in discesa col vento in poppa…
      eppoi lo vedi che sei terribile?

    • TADS ha detto:

      terribile io???
      mica si è schiantato per colpa mia quel poveraccio

    • elinepal ha detto:

      Se se
      Intendo dire che un appiglio per il tuo commento sarcastico lo trovi sempre. Romanticone!

    • TADS ha detto:

      sicuro,
      sono proprio un romanticone :mrgreen: :mrgreen:

    • TADS ha detto:

      scusa, dove lo vedi il sarcasmo?
      quello che ho scritto è successo veramente

  9. Stefania ha detto:

    Ti leggo e rivedo me a Roma in moto qualche anno fa.
    La veste leggera e la paura di cadere.
    Non ho mai avuto in testa i fumi dell’alcol, ma avevo nel cuore l’amore e tutto sembrava fantastico!
    La migliore sceneggiatura per una vita da vivere di corsa.
    E pure a me spunta un sorriso, ma solo uno giacché due sarebbero troppi ed il rischio è quello di piangere i ricordi.
    Un saluto
    Stefania

    • elinepal ha detto:

      Non sia mai! Mantieni il sorriso e vivi il presente che mi sembra ti dia belle soddisfazioni. Un abbraccio !

  10. un tuffo nel passato..quando in sella si correva verso mete ignote..il vento che accarezzava il volto, e i brividi che percorrevano la schiena..
    Oggi la moto la evito…troppo pericolosa!

  11. Topper ha detto:

    Mi hai riportato un po’ indietro nel tempo quando i cento all’ora erano persino pochi. Adesso con la Vespa possa fare al massimo ottanta!

    • elinepal ha detto:

      Ottanta con la vespa è da Vallelunga!

    • Topper ha detto:

      Vespa 150, così dice il suo contachilometri!

  12. Io con la mia vespa i cento li supero.
    Però devo avere poi davanti almeno mezzo chilometro per fermarmi… 😕

    • elinepal ha detto:

      Ti ringrazio veramente di cuore.

  13. Si legge tanta leggerezza e sapore di spensieratezza e felicità. E’ bello leggerti così..
    Un sorriso per te. Lila

  14. irisilvi ha detto:

    Eli come stai? Ho appena letto una storia , per caso, parlava di quattro ladroni … non so ma ho pensato subito a te. Dimmi solo che stai bene…

    • elinepal ha detto:

      Mia cara, non so se essere felice perché mi hai pensato o preoccupata per l’associazione che hai fatto. Si, sto bene. Un poco nauseata da tutto quello che hai letto. Per ciò che è accaduto, per come se ne sta scrivendo , per i commenti che seguono. C’è qualcosa di marcio in Danimarca …. Ops mi sono lasciata andare, ma il grande bardo aveva già scritto tutto.

  15. irisilvi ha detto:

    Scusa scusa scusa!!!! Da tempo me ne sto fuori da qui… poi girando ho capito. Non posso dire” meglio così ” solo contenta non sia accaduto a te. Un abbraccio forte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: