meno 28 – solo chiacchiere e distintivo

map_of_india

oggi sono arrivata a graffiarmi l’anima.

in alto, sull’ultimo scaffale in camera mia ci sono gli scheletri

copioni teatrali di quando facevo teatro

quaderni di scuola delle medie

foto delle elementari dalle suore

foto di quando facevo i provini e giravo pubblicità

guide, tante guide

ricordi di viaggi

via tutto!

butto tutto in terra dall’alto della scala in mezzo ad una nuvola di polvere

sono anni che tento di non avvicinarmi a quello scaffale in alto in camera mia

che senso ha conservare una guida della città di Madrid degli anni ottanta? e una  di Istanbul del duemila? a cosa può servire una pubblicazione sul sito archeologico di Paestum del novanta? e quando mai riprenderò in mano la mappa  di Stratford Upon Avon dove dimorò William Shakespeare e che visitai a diciotto anni in un soggiorno di studio e cura di un cuore spaccato? a un cazzo

eppure ho conservato tutto

per anni

nella polvere

da una casa all’altra, attraverso la vita, durante i momenti felici aggiungevo cimeli, negli anni bui li guardavo cupa da lontano

oggi come un don chischiotte ebbro di onore e giustizia li ho affrontati

li ho colpiti ma sono stata atterrata, ripetutamente offesa  e graffiata fino in fondo all’anima

ma non mi sono scoraggiata, come sempre sono andata sopra il dolore, sopra il dolore, sopra il dolore

ho salvato solo poco, al costo di una bottiglia di prosecco comprata per il ritorno del mio amore che non tornerà e stappata per curare le ferite

i biglietti di ingresso all’Acropoli di Atene a 500 dracme

una pubblicazione di Nicos Gheorghiadis su Mistra

storia e descrizione della città di Monemvasia

guida della Grecia del Touring Club Italiano del 1977

pezzi del mio primo viaggio nella grecia classica con il neo-fidanzato ed ex-marito, uno dei momenti di maggior estasi turistica che abbia mai avuto nella vita

Per Venezia, raccolta di articoli di Indro Montanelli pubblicati nel febbraio del 1969 ed avuti in eredità da zio Carlo

mio zio che come Salgari viaggiava solo attraverso la scrittura

l’itinerario del viaggio in India, il mio matrimonio

e la guida di istambul ultimo viaggio fatto con mio marito prima della separazione, un viaggio bello, sereno, mano nella mano come fratelli

e la thailandia e amsterdam berlino venezia il gruppo del Sella, l’alpe di Susi, il diving center di vulcano….. no questi non posso buttarli via

resto sospesa tra la polvere e gli effetti del prosecco

Annunci
41 commenti
  1. adrianmeis ha detto:

    Non sempre è facile affrontare i ricordi. Ci sono persone che cancellano tutto e altre che conservano maniacalmente. In ogni caso, tenere o buttare non fa grande differenza, perché i ricordi più dolci e quelli più terribili ce li portiamo dentro di noi sempre. 🙂 buon trasloco…

    • elinepal ha detto:

      è così, scolpiti dentro di noi.
      ma rivedere alcune cose fa davvero un effetto devastante.
      grazie, veramente!

  2. Coraggio Eli, butta tutto….lascia spazio a nuove guide turistiche e altri biglietti per concerti….
    Avanti tutta!….

    un abbraccio grande
    .marta

    • elinepal ha detto:

      certo! aventi dritta!!!
      abbraccio grande a te! che bello avere sempre vicino anime belle!

  3. giacani ha detto:

    Anch’io sono uno di quelli che non butta mai nulla, fino ad un certo punto. Poi un giorno mi scoccio e mi prende la fregola del Mastro Lindo e butterei via anche il cane (no, lei mai!). C’è qualcosa di sano e qualcosa di malato in entrambe la fasi. Il difficile è capire qual è la linea di demarcazione fra la due! E…chi ti ha autorizzato ad utilizzare la mia seconda citazione cinematografiche preferita? 🙂

    • elinepal ha detto:

      qual’è la prima?

    • giacani ha detto:

      “Sono troppo vecchie per queste stronzate”. Un po’ una filosofia di vita

    • elinepal ha detto:

      cavolo! non la conosco! 😦
      posta link please

    • giacani ha detto:

      Arma letale 3. Danny Glover, sergente di polizia nero, personaggio memorabile, deve stare appresso a tutte le follie del suo collega (Mel Gibson). Le fa, si diverte un mondo, però alla fine si lamenta sempre, chiudendo con questa mitica frase.

    • elinepal ha detto:

      Ahahah è vero. Film divertentissimo.

  4. Mamma e papà , un libro per i ricordi e poi?
    Polvere!
    La tua almeno è polvere buona, di quella che si lascia ricordare , anche se fa male.
    Ho conosciuto (in India, ma non solo) gente nata e vissuta sempre solo lungo un marciapiede.
    Ho visto (ad_Amsterdam ed altre città del nord Europa) donne in mostra come animali da possedere per un po’.
    Anche se ho ricordi belli , brutti o così così, non me ne disfo, perché fan parte di me, come tutta la mia vita vissuta (ammetto pienamente) fino ad oggi, e da quei ricordi può nascere ancora il futuro, visto che siamo i figli presenti del nostro passato.
    Però dal momento che il prosecco ti ha alterata, ne approfitto per mandarti un bacione, anche se virtuale …
    Giancarlo

    • elinepal ha detto:

      essendo alterata dal prosecco me lo becco questo bacione e te ne mando uno in cambio.
      si lo so i ricordi sono importanti, fanno di me la donna che sono. non è quello che fa male, forse è il prendente.
      sei saggio tu! altro che!

    • elinepal ha detto:

      evidentemente il “prendente” è un errore
      ma non so cosa volevo dire
      mi sa che ero proprio ciucca!

  5. quando penso alle tante (comunque troppe) cose tenute mi chiedo se sia stato davvero per me, o quanto piuttosto per regalare quel ricordo a qualcuno, che so, i miei bimbi ad esempio, liberandomi dall’oggetto proprio in quel momento di passaggio. mah…

    • elinepal ha detto:

      si anche io conservo cose per i miei figli, perchè ne ho avute in eredità da mia madre e da mio zio che ancorami accompagnano. il passato ci regala un futuro. il senso di appartenenza ci rende autonomi.
      bah! sarà il prosecco….

  6. Io butto. Ogni tanto mi prende la furia dell’ordine e del rinnovamento, e vado di sacchi della spazzatura. E poi sto meglio, respiro. Tanto i ricordi rimangono, e sono più leggeri.
    Un abbraccio grande,
    Chiara

    • elinepal ha detto:

      coraggiosa Chiara!

  7. solounoscoglio ha detto:

    ci vuole davvero coraggio eli.

    • elinepal ha detto:

      un abbraccio!

  8. Sono solo oggetti, lo sai bene eli, non devo dirtelo io. Il problema è che escono ora. Se posso permettermi un suggerimento, io metterei tutto in un paio di scatoloni e lo porterei nella nuova casa. Dopo un mesetto di permanenza, riprendi in mano gli scatoloni e fai lì la cernita. 😉
    Ti chiamo in settimana e ci sfiniamo di carciofi alla giudìa. Come se non ci fosse un domani.

    • elinepal ha detto:

      sìììì, come non ci fosse un domani…. e perchè le alicette fritte dove le mettiamo?

    • Int’ ‘a panz’ 😀

    • elinepal ha detto:

      😊

  9. Quelle scatole lì, piene di ieri, sono come il vaso di Pandora se le apri al momento sbagliato.
    Quoto Wish aka Max in toto e son contenta che hai una buona compagnia per i carciofi e tutto il resto.
    Abbraccio…

    • elinepal ha detto:

      Abbraccio!!

  10. Se avessi ascoltato “Incontro” di Guccini ti avrebbe fatto lo stesso effetto.
    Certe rivisitazioni, a parer mio, vanno fatte con lo spirito giusto altrimenti ci si ferisce soltanto. Altro che sana malinconia.

    Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
    E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo… come lacrime nella pioggia.
    E tutto per via della muffa. Almeno le tue guide si sono mantenute asciutte. Impolverate ma leggibili

    • elinepal ha detto:

      Credo che tu abbia ragione: c’è un momento giusto per tirare fuori gli scheletri polverosi .

  11. Si conserva tutto a futura memoria, anche se questa diventerà dolorosa. Serve un trasloco per fare le pulizie, per cancellare tracce del passato, che ricordiamo felice ma che adesso mi appare amaro.
    Ci vuole coraggio per affrontare quei mostri e battersi finché non giacciono nella spazzatura.

    • elinepal ha detto:

      Sai che sto vivendo? Ogni oggetto ha una sua vita. Lo spirito delle cosei suggerisce se tenere o buttare. Sarò strana ?

    • Assolutamente no! Sono gli oggetti che ti parlano in modo positivo o negativo!

  12. Vorrei aver conservato qualcosa delle tonnellate di ricordi che invece ho buttato.. Sigh!

    • elinepal ha detto:

      Io in passato ho buttato oggetti troppo pesanti per essere conservati. Negativi intendo. Non basta, restano nella mente. Delle cose positive basta poco. 😊 buona giornata

  13. ff0rt ha detto:

    Anch’io conservo qualcosa dei posti dove vado. Mi sembra che nella vita non si cancelli mai niente. Eppure si, finora ho sempre avuto posto per qualche altra cosa, spero che sia sempre così. Così è la vita, almeno finché va avanti.

    • elinepal ha detto:

      Sicuro! L’importante è trovare la via
      di mezzo. Come sempre

    • elinepal ha detto:

      Tutto quello che vuoi. Mi casa es tu casa. 😊

  14. ora comprendo meglio il commento che hai fatto da me. In bocca al lupo !

    • elinepal ha detto:

      Grazie! Evviva il lupo!!

  15. giuliacalli ha detto:

    Anche io sono una che in mezzo a quella decina di traslochi fatta finora, si è sempre portata dietro il fardello di ricordi di carta. Poi il taglio. Ancora ci sono tante cose che non ho buttato, e soprattutto i ricordi degli ultimi viaggi fatti insieme, tutto il pre-separazione, sta in una scatola che ancora non riesco ad affrontare. Troppo presto forse. Confido nel tempo per avere il coraggio di riaprirla e sorridere di quello che c’è dentro.
    E a te, un augurio di buon viaggio! 🙂

    • elinepal ha detto:

      beh avere il tutto in una scatola è già qualcosa…. anche io sto operando un restringimento 😉
      Grazie, e grazie veramente di essere passata di qua!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: