che cazzo ti disperi a fare

Stai lì che ti piangi addosso perchè la vita è dura. Perchè arrivare a fine mese è sempre più una scommessa.

Ti disperi perché il tuo uomo, ormai ex, continua tranquillamente a chattare per ore e tu sai che in fondo non hai fatto la differenza.

Cerchi un senso alla follia che ti spinge a lavorare dodici ore al giorno in un teatro per guadagnare quello che uno statale prende per sei con tredicesima quattordicesima e buoni pasto.

Poi Lou muore, e pensi che in fondo tu che cazzo ti disperi a fare.

Annunci
8 commenti
  1. Eh no. Disperarsi no, eli. Addolorata va bene. Sofferente va bene. Disperata no. Ma non perché è morto Lou. Ma perché hai almeno due buoni motivi per non esserlo: la ventunenne e il piccoletto. E magari anche qualche amico che ti vuol bene.

  2. elinepal ha detto:


    non esistono giornate perfette, il mio problema è non credere mai a quello che mi dicono

  3. solounoscoglio ha detto:

    dai che passa. pensaci bene, ti sarà già successo, no? e allora come ce l’hai fatta le altre volte ce la farai anche stavolta. magari dopo ti resterà un sorriso più amaro, ma l’importante è venirne fuori. te lo auguro di cuore.

  4. Lamentarsi fa parte del vivere. Lou non si lamenterà più.
    Ciò che resta è il senso che gli altri danno alla tua vita.
    Giancarlo

  5. ancorase ha detto:

    Quante morti, quante perdite, quanti distacchi dobbiamo attraversare prima di poter incontrare vis a vis nostra sorella morte?! In certi casi è bene armarsi di machete e dare un taglio alle parole tentatrici: se tagli la “di” di “disperi” rimane un arcobaleno di possibilità.

  6. Francesco ha detto:

    Penso che la vita sia fatta anche di occasioni, e che a guardarsi i piedi l’unica che incontri è quella che passa sul mignolo.. forza e coraggio, un abbraccio 🙂

    • elinepal ha detto:

      questa è bellissima!!! grande considerazione! grazie. un abbraccio a te. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: