LANDAYS- distici delle voci

Il Landays è una forma di poesia brevissima adottata dalle donne afgane come protesta contro le vessazioni del maschio. Questi versi sono composti da due versi di 9 e 12 sillabe.
(grazie a Tramedipensieri)

CARTESENSIBILI

donne afgane.

Ordini stupidamente di tacere,
non capisci che la voce della verità è più forte del tuo raglio

Francesca Diano

*

Ci avete tolto l’aria
ma noi siamo le foglie che respirano

Antonella Barina

*

Non scaglia ma leviga i sassi
la pazienza assaltata, li affila di luce.

Anna Maria Curci

.

donne afgane 4.

Vita: sanno gli altri cos’è.
La mia pelle d’ebano ne è deturpata.
.

Il mondo: luogo per vivere.
Per me è solamente luogo per morire.

Valeria Serofilli

*

chi mi solleva in volo? chi si unisce al mio canto?
siamo già uno stormo d’ innumerevoli sorelle

.

il nostro canto ti lava la fronte
sei accerchiato, anche tu liberato ci seguirai stupefatto

Annamaria Ferramosca

.

donne afgane3.

Scrivo per non morire dentro.
Ascolta la mia voce, non lasciarmi sola.

Deborah Mega

*

La violenza dell’ostacolo non trattiene l’acqua
ma la fa scorrere più forte e più lieta

.

View original post 329 altre parole

Annunci
5 commenti
  1. La tua è un’altra voce che si aggiunge…per raggiungerne altre e, spero…altre ancora
    ….affinchè altre donne e uomini…ascoltino …

    Grazie Eli!
    Gentilissima

    buona giornata
    .marta

    • elinepal ha detto:

      Affinché altre donne e uomini ascoltino….

  2. GRAZIE MILLE. QUESTO E’ IL LINK DOVE RIPORTIAMO TUTTI I NUOVI INVII. PRENDETELI E FATELI ANCHE VOSTRI DIFFONDENDOLI OVUNQUE VI SIA POSSIBILE.L’idea è che si formi un tessuto e un movimento collettivo, a favore delle donne che subiscono violenza in qualsiasi paese della terra e sull’esempio della resistenza delle donne afgane,che non può restare invisibile.
    http://cartesensibili.wordpress.com/archivio-cartesensibili-iniziative/landays-distici-delle-voci/

    • elinepal ha detto:

      Le donne Afgane sono il simbolo di come qualunque religione o organizzazione sociale o cultura possa passare impunemente sulla violazione dei più basilari diritti della persona. Qualunque voce in più è importante. Quindi una rete di donne e uomini sensibili alla libertà personale e al rispetto dei diritti, è fondamentale grazie.

    • Anche io lo penso e lo sostengo.Ciò che stiamo facendo è appunto tradurli in inglese per poterli diffondere dovunque e fare in modo che anche altri abbraccino questa iniziativa, facendola propria.Uniti poi, insieme, si formerà una specie di tessuto di voci forte che non potrà a nostro avviso restare inevaso. Abbiamo intenzione di inviarli al PULITZER, che già si è interessato a questatragica evoluzione della violenza in Afghanistan, ma sta dilagando come mentalità in molti paesi e tiene la donna in uno stato di sofferenza violento non accettabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: