una settimana ancora

blog0Manca una settimana ai trecentosessantacinque giorni in cui mi ero prefissata di scrivere un post al giorno. Una settimana ancora ed è passato un anno.

Scrivo random, senza neanche raccogliere le idee. Ad minchiam, direbbe un amico mio.

E’ tempo di bilanci. Almeno di un inizio di bilanci. Non ci si da un obiettivo così, almeno per me che non avevo mai avuto un blog, folle, senza poi cercare di capire cosa ne è stato il prodotto.

Partiamo allora dalla storia.

Punto a) Ho scritto così tanti post, che spesso quando li vedo menzionati nelle statistiche mi chiedo cosa ci sia scritto e me li vado a rileggere.

Punto b) rileggere i propri post è come ascoltare la propria voce registrata. Si ha un unico pensiero: quella non sono io!

A volte non sapevo proprio come svoltare il post del giorno e ho rifilato la prima cazzata che mi veniva in mente. Ma pare che le sappia imbastire bene, le cazzate.

La fase più difficile è stata quella estiva. Passato l’entusiasmo del primo mese mi sono ritrovata a scrivere in luoghi dove internet è una parolaccia, in orari allucinanti, su supporti vari. E specialmente senza avere la benchè minima idea se c’era o meno qualcuno interessato a leggermi. Avevo forse uno o due “mi piace” e ogni tanto uno o due commenti. Riguardo a questo sono assolutamente grata a aquilanonvedente. Mi ha seguito, unico, per mesi. Unico a scrivere commenti e a darmi l’idea che non ero lì che lanciavo bottiglie nell’oceano. Insieme alla mia ventunenne. Che continua a leggermi sempre anche se non scrive mai.

Comunque da settembre, piano piano, ho iniziato ad avere sempre più commenti e la sensazione di essere finalmente parte di una comunità. Sì perchè in definitiva è successo proprio questo. E non me lo aspettavo. Non avevo nessuna pratica di chat o altre modalità virtuali di conoscenza e quindi iniziare a dialogare con persone delle quali non sapevo neanche da quale parte del mondo mi scrivessero è stato sorprendente. E ovviamente ci ho messo un poco ad orientarmi, ma poi ho capito che ritrovavo esattamente le stesse dinamiche che si incontrano nella vita reale. Simpatie o antipatie, giudizi, amicizie, gelosie, innamoramenti, tradimenti, fughe, rotture riappacificazioni. Il tutto un poco mistificato, è vero, ma alle volte neanche troppo.

Devo dire che non ho mai avuto problemi con alcuno dei blogger che ho incontrato. Quasi mai, anzi. Ho usato il mio diritto di non accettare un commento solo in due occasioni. La prima era stata preavvisata, il secondo più che altro per non far fare una brutta figura allo scrivente. Ma per quanto mi riguarda nessun incontro è stato privo di un vero piacere di condivisione di pensieri e di scambio fruttuoso. Anche se, come capita nella vita reale, ho trovato alcune persone molto in sintonia con il mio sentire, mentre altre le ho poco a poco perse per strada.

Non avendo, comunque, alcuna aspettativa sono stata assolutamente felicemente sorpresa.

Questi ultimi giorni, prima della data definita nel mio obiettivo, cercherò di capire se e come scrivere ogni giorno ha cambiato la mia vita, e cosa è stato quest’anno di blog.

Annunci
34 commenti
  1. Che la forza sia sempre con te Giovane Blogmother 😀

    • elinepal ha detto:

      ahahaha grazie!

    • 🙂 love & kisses

    • elinepal ha detto:

      lo vedi che è reciproco….

  2. Bellissimo l’intro!

    II punto b. “Ma quella sono io” è così vero, lo condivido!

    Ma poi continuerai a scrivere vero?

    • elinepal ha detto:

      si, ma solo quando avrò proprio qualcosa di “intelligente” da dire 🙂 (si passa dal giornaliero al “molto” raro)

  3. sisempre ha detto:

    🙂
    allora auguri 🙂

    e sopratutto complimenti per essere riuscita a tenere l’attenzione sull’obiettivo un post al giorno è impegnativo.

    Condivido la tua osservazione sulle dinamiche nella comunità virtuale, pensa che avevo un blog su una piattaforma che è stata cancellata e dopo tempo ho riapperto qui, la prima ricerca è stata proprio di ritrovare almeno i contatti più cari, prima ancora che organizzarmi nel nuovo spazio
    e ritrovarne alcuni è stato come un riabbracciare amici

    buon proseguimento 🙂

    • elinepal ha detto:

      Bello!
      Allora doppiamente benvenuta. Le vie del Blog sono davvero infinite…..

  4. Non sono stata assidua, soprattutto negli ultimi tempi, ma quando ho potuto è sempre stato un piacere leggere e commentare. Spero che passato l’ “obbligo” che ti sei imposta scriverai per il puro piacere di farlo!
    ciao e buona settimana
    Anna

    • elinepal ha detto:

      E’ vero, Anna. Colpevolmente non ho nominato i primi blogger che mi hanno seguito, ma rimedio quanto prima.

  5. Claudio ha detto:

    un obiettivo al giorno, toglie il medico di torno 🙂
    ps: da domani sei sulle dita di una mano …

    • elinepal ha detto:

      … e col medico alla porta 😦

    • Claudio ha detto:

      … dipende dal medico che ti ritrovi

    • elinepal ha detto:

      già, ci devo fare un pensiero…
      il mio si chiama Ginevra e ha la stazza di una valchiria, ma non si sa mai …

    • Claudio ha detto:

      in certi casi non devi andare per il sottile, e poi a “medico” donato non si guarda in bocca …
      au revoir, mademoiselle.

  6. Buon proseguo Eli, in piena libertà… senza “calendari”..
    Ciao
    .marta

    • elinepal ha detto:

      infatti, sarà così.
      bona giornata

  7. Michele ha detto:

    mica male, certo che se questi sono ad minchiam, non oso immaginare come rapirai le mie letture quando scriverai seriamente e ponderatamente 😉

    • elinepal ha detto:

      adulatore….

    • Michele ha detto:

      no no lettore 🙂

    • elinepal ha detto:

      adulettore 🙂 (scusa, mi è sfuggita)

    • Michele ha detto:

      ahhaha

  8. Daniele ha detto:

    Ma senti, gettare bottiglie nel mare è una cosa così romantica. Non trovi?
    Non sapere dove andrà a finire e chi, se qualcuno lo farà, leggerà il messaggio che c’è dentro.
    Poi fa piacere anche sapere che finalmente qualcuno, da qualche parte, ha tolto il tappo. Ma questa è un’altra storia.

    • elinepal ha detto:

      E’ vero. E sapessi infatti con quanta leggerezza e mancanza di aspettative ho aperto il blog e iniziato a scrivere…. ancora oggi mi fa piacere e mi sorprendo sempre quando vedo qualcuno che legge e magari addirittura commenta quello che scrivo. Un atteggiamento così “libero” non credo di averlo messo in nessuna altra attività della mia vita. Ed infatti mi piace ed è preziosa proprio per questo. Oltre al piacere di incontrare pagine diverse dalla mia e così piene di cose e di vite interessanti. Vedi la tua 🙂

  9. Ad minchiam. Che spettacolo.
    E sì, è tutto molto vero quello che dici.
    Una sola cosa (accento siculo mode on)
    Non smettere, o mi toccherà farti una proposta that you can’t refuse… (accento siculo mode off)
    🙂

    • elinepal ha detto:

      no, non lo farò, come potrei…. ma per il resto: Benito forever!

    • Mi piace. Ci sentiamo in settimana e organizziamo. Davvero eh. 😉

    • elinepal ha detto:

      davvero,davvero

    • elinepal ha detto:

      l’avete tenuto, poi, il micetto?

    • nononononononononononononononononono
      Tre è un bel numero. Assai meglio di quattro. E poi povero avrebbe avuto una vita difficile, Cesare era scocciatissimo e gli soffiava manco fosse un pericoloso crotalo.

    • elinepal ha detto:

      🙂 se vai su FB vedi come mi sono ridotta io….

  10. ludmillarte ha detto:

    e buon annooo !!! 🙂 per me sono passati solo tre mesi circa (una pivellina!) e credo di aver imparato che certe emozioni arrivano anche via etere, ma che è anche molto facile fraintendere (per un malinteso, dovuto ai ‘dispetti’ che wp ogni tanto agisce, ho pensato di lasciare, ma anche grazie al sostegno di qualcuno ho proseguito). nella tua conclusione è l’essenza di ciò che hai già in parte spiegato. attendo il post, come sempre curiosa 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: