desiderio

“Se poi vi è un fine delle nostre azioni che noi vogliamo di per se stesso, mentre gli altri li vogliamo solo in vista di quello, e non desideriamo ogni cosa in vista di un’altra cosa singola (così infatti s’andrebbe all’infinito, cosicché la nostra tendenza sarebbe vuota e inutile), in tal caso è chiaro che questo dev’essere il bene e il bene supremo.”

Aristotele 

Apprendiamo che il vero aspetto di tutti i fenomeni corrisponde anche ai due Budda Shakyamuni e Molti Tesori [seduti insieme nella torre preziosa]. “Tutti i fenomeni” corrisponde a Molti Tesori e il “vero aspetto” corrisponde a Shakyamuni. Questi sono anche i due elementi di realtà e saggezza. Molti Tesori è la realtà e Shakyamuni è la saggezza. È l’illuminazione al fatto che realtà e saggezza sono due, ma allo stesso tempo non sono due.

Questi sono insegnamenti d’importanza primaria. Corrispondono ai princìpi per cui “le illusioni e i desideri sono illuminazione” e “le sofferenze di nascita e morte sono nirvana”. 

Nichiren Daishonin

Desiderio 33

E’ successo che ho perso il contatto con me stessa.

Per tutti i primi anni della mia vita  ho avuto l’insegnamento che non avevo nessun diritto di desiderare. Che c’era comunque qualcuno che aveva già deciso per me cosa era bene o male, cosa era giusto o adeguato.

Ci ho messo tanto a superare il condizionamento. Si può andare via e gettare in un pozzo i ricordi e i legami, ma nel profondo, nel DNA, rimangono, perfidi e invadenti.

Dopo anni con una serie di colpi di testa, di cui in fondo non mi sono ancora veramente perdonata, ho preso finalmente in mano la mia vita. Nuovi rapporti, nuove regole, nuovo lavoro.

Ho imparato ad ascoltarmi, a dare retta ai miei desideri. Non le voglie improvvise, banali, illusorie. I desideri profondi, quello per cui ha valore la fatica di vivere. I desideri sono motori potenti. Ho imparato che la questione fondamentale è la strada che si percorre per riuscire a realizzarli. Pensieri e parole e azioni atte a far si che si materializzi il nostro pensiero. E l’ho fatto. Ho rischiato tutto. Ho mandato a monte sicurezze e vita facile e ho costruito il mio piccolo mondo, quelloin cui mi sono sentita per la prima volta a mio agio così come sono.

Dopo anni, invece, oggi mi rendo conto che è un  lungo tempo in cui invece di avere obiettivi o desideri, cerco di galleggiare. Di mantenere il controllo. Vivacchio alla giornata.

Non me ne ero resa conto, fino a che ho letto un paio di post di Mister Incredibile: questo per esempio.  Ho sbattuto il grugno contro la realtà e non mi è piaciuta per niente. Anzi non MI sono piaciuta per niente.

E siccome lamentarsi è comunque vietato, posso solo rimboccarmi le maniche, darmi una calmata, guardare di nuovo in fondo a me stessa, frugare tra le paure, le ansie, i bisogni, i doveri….. e recuperare il mio vero obiettivo, il mio vero desiderio. Quello che sarà la benzina per il mio percorso da oggi in avanti.

Annunci
5 commenti
  1. adrianmeis ha detto:

    Premetto che è difficile commentare un post così, si rischia comunque una certa inadeguatezza. Quello che mi sento di dirti (poi fanne ciò che vuoi) è solo una cosa: segui i tuoi desideri e il tuo istinto, non elaborarci troppo sopra. Forse te lo dico per esperienza… perché adesso io ho scoperto che se avessi seguito il mio istinto e non la mia ragione (che poi a volte risulta irragionevole) forse non sarei al punto che sono. Insomma, non galleggiare ma gioca tutte le carte che hai. 🙂 ti auguro ciò che di meglio tu possa ottenere. Un saluto.

  2. Nella lista infilaci una cosa del tipo “ogni tanto un pranzo con wish” 😉

  3. sisempre ha detto:

    fatico a risponderti, tanto mi identifico in queste tue parole, vivo oggi, in questo mio tempo, pensieri dello stesso tipo

    aver trovato questo tuo post stamani mi sta dando un senso di possibilità che stavo trascurando

    senza rendermi conto stavo rigalleggiando, adagiandomi sulle considerazioni che avevo fatto sul mio voler ritrovare la mia vita, quasi fosse questa la vita che volevo (l’aver scoperto che volevo ripercorrere il cammino vero me stessa, non basta … devo anche camminare, senza paure, pur con i dubbi e le incertezze)

    ma le tue riflessioni, mi riportano all’origine e si .. si
    ripartire da li

    grazie!!!

  4. blogandrealiberati ha detto:

    E non vale!! Già sai tutto quello che devi fare! Già sai come lo devi fare! Così non posso contribuire a questo post … 😉
    … buon lavoro …
    Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: