Vi perdono, ma inginocchiatevi

Alfano.

Brunetta.

Le surreali motivazioni della Cassazione su Berlusconi.

Le immagini della voragine sull’autostrada a Capaci.

La vedova di Vito Schifani che dice:  Vi perdono, ma inginocchiatevi.

L’immagine di Don Gallo incontrato un anno fa.

Grillo che straparla e nessuno gli mette una mano in faccia.

La solitudine.

La consapevolezza che è necessario, sempre, tener conto della provenienza di tutto quello che accolgo nella mia vita.

La certezza che la superficialità è il male di molte menti.

Tutto questo mi porta a bere dell’ottimo rosso pugliese e a ricorrere ad un grande musico e filosofo e uomo che mi offrì un accappatoio azzurro in tempi in cui un accappatoio poteva ancora farmi piacere.

Perchè la cultura sta morendo. E noi con lei.

Vi perdono. Ma inginocchiatevi.

Annunci
18 commenti
  1. ludmillarte ha detto:

    tu pugliese, io bordeaux…don Gallo che ci mancherà parecchio, la superficialità che abbonda, la cultura che si volatilizza…che dire…buona notte

    • elinepal ha detto:

      certo la classe non è acqua, anzi vino rosso! 🙂
      buona notte!

    • ludmillarte ha detto:

      notte a te 🙂

  2. …il fatto è che siamo un pò troppo “inginocchiati” se mi consenti…sarebbe ora di raddrizzare la schiena e svegliarci dal sonno comatoso….

    un caro saluto
    .marta

    • elinepal ha detto:

      si. in ginocchio ma schiena dritta!
      Va bene?
      🙂
      buona serata!

    • ….va bè…un pò di contorsionismo è consentito 😀

    • elinepal ha detto:

      ahaha!

  3. Eli dannazione, prossima settimana Benito. Assolutamente. Ti direi domani ma forse mi tocca mia madre. Prossima settimana. Ebbbbbasta.

    • elinepal ha detto:

      vedi un po’…..

  4. adrianmeis ha detto:

    Sottoscrivo completamente quello che hai scritto. Io l’ho solo pensato… 🙂

    • elinepal ha detto:

      🙂 bello pensare le stesse cose!

    • adrianmeis ha detto:

      🙂 vero… anche se a volte non sono pensieri piacevoli… però viviamo in questo mondo… comunque sapere che c’è qualcuno che ancora si indigna… fa piacere.. buona serata.. 🙂

    • elinepal ha detto:

      grazie, e grazie di essere passato di qua.

  5. Claudio ha detto:

    più o meno, tutti, pensiamo le stesse cose
    più o meno, tutti, sappiamo che non possiamo cambiare il mondo, ma possiamo solo, nel nostro piccolo, “seminare” per il domani; migliore? non ci è dato sapere
    più o meno tutti alla fine ci adeguiamo, con o meno la schiena dritta
    ps: se non erro, “cultura” arriva dal verbo latino colere, “coltivare”
    pps: rassegnazione – paziente accettazione di ciò che è ritenuto inevitabile (cit)
    ppps: nebbiolo

    • elinepal ha detto:

      sul nebbiolo mi cogli impreparata. mi aggiorno…..
      bello sempre quando ti fai “vivo”
      buon tempo, claudio

    • elinepal ha detto:

      😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: