meno 61 – get up

Ogni tanto mi guardo e mi chiedo: come è possibile, piccina, che tu abbia già cinquanta anni?. E’ mai possibile tesoro che in questi cinquanta anni non ti si sia indurito il cuore al punto da non versare più lacrime quando senti di essere stata trattata male ingiustamente? Come mai, stellina, ancora salti e corri appresso ad una gattina o alla terribile cagnetta di cui tutti sono gelosi? Come può essere, gioia, che la sera fai le voci e diventi la topolina e poi Il Grande Orso Cattivo, per il piccoletto che nasconde la testa sotto le coperte. Ti rendi conto, fiorellino, che hai una figlia di ventuno anni, pressappoco quelli che senti di avere tu, che sta correndo via da te ogni istante di più, che non ha più bisogno di avere te come unico punto di riferimento, che non sente più la necessità di farsi tenere la manina mentre si sta addormentando?

Già. La ventunenne. Che entra ed esce da questa casa a volte come ospite, altre come se si sentisse esclusa, spesso come l’agnello che rientra all’ovile. Ed io ed il piccoletto che sorridiamo di gioia quando arriva, e le mostriamo cose successe in quei giorni che non c’era. E io le preparo una cosa che so le piacerà. E lei ci regala i suoi nuovi brani preferiti, e noi muoviamo la testa ed il corpo a ritmo e siamo tutti e tre felici.

Annunci
26 commenti
  1. L’immagine di una figlia che entra dentro casa e col suo ingresso provoca sorrisi è di una dolcezza e poesia infinita. Spero che ti legga, e spero che colga l’intensità e la profondità.

    • elinepal ha detto:

      immagino di si 🙂 oggi ha un esame, magari leggerà domani.

    • Uh! In bocca al lupo!!!

    • elinepal ha detto:

      😉

    • Chi ha detto:

      Eccomi, puntualissima. Sono una lettrice nell’ombra ma non mi perdo una puntata.
      Tu dici che mi allontano! Ma lo sai benissimo (mamma) che non ho mai avuto tanto bisogno di voi.

    • elinepal ha detto:

      Oh cuore! E noi di te! (lacrimuccia)
      intanto se passi…. ciò la febbre….. ti porti a spasso cicoria 😉

    • Chi ha detto:

      eccaallà

  2. Vi immagino mentre scuotete le teste e penso che siete bellissimi!=D
    (ad arrivarci a 50 anni come te……..)

    • elinepal ha detto:

      eheh, con sta musichina come fai a stare fermo?
      Io intanto punto ad arrivare sana agli ottanta. 🙂

    • elinepal ha detto:

      oh nana, grazie!

    • elinepal ha detto:

      bella coppia noi, di adorabili piccine!

  3. L. ha detto:

    Il signor L. naviga in una barca identica, la capisce benissimo 🙂

    • elinepal ha detto:

      Le auguro un mare calmo. 🙂 (allora anche lei ha un’anima!)

  4. adrianmeis ha detto:

    Abbiamo l’età che ci sentiamo… 🙂

    • elinepal ha detto:

      Certo!!!

  5. un’immagine che scalda il cuore! che bello! 🙂

  6. Alice ha detto:

    spero tra vent’anni. di poter raccontare la tua stessa immagine. bellissima.
    complimenti.
    A

    • elinepal ha detto:

      o jesus come sei pischella!!!

    • Alice ha detto:

      sì, ma sono già in ritardo… per avere a cinquant’anni una figlia come la tua dovrei già aver partorito o almeno essere incinta…
      purtroppo mancano i possibili pretendenti come padre… 😦

    • elinepal ha detto:

      ecco questo potrebbe essere un intralcio 🙂

  7. Claudio ha detto:

    Sera che ti accompagno sotto la pioggia grigia alla luce dei fari delle auto
    sera che ti vedo partire e so di perderti ogni giorno un poco
    sera che pesa questa vita di abbandoni e non voglio essere saggia e lasciarti andare
    sera che voglio cullarti ancora e colmare il vuoto delle mie braccia
    sera che odio il conducente dell’autobus che ti sorride nel portarti via,
    sera dove si radunano troppe sere.
    Sera del primo giorno d’estate, niente luna, la luce invernale dei lampioni sull’asfalto bagnato.
    Sera che non ti volti.

    • elinepal ha detto:

      Claudio è bellissimo! Infinitamente triste ma bellissimo! Non corrisponde alla mia storia ma fa venire i brividi

  8. Claudio ha detto:

    sì, è struggente ma armonicamente calda e “coraggiosa” (è di liliana zinetti). anche a me rende triste ma mi piace leggerla ogni tanto alla mia grandicella. ciao

    • elinepal ha detto:

      “grandicella” è tenero. leggerò di più della zinetti, mi piace. Quanto a leggere una cosa così alla ventunenne con la crisi postadolescenziale che attraversa, quella mi si taglia le vene….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: