meno 132 – a volte tornano

cocciDirei quasi sempre.

Qualunque uomo io abbia avuto, in qualunque modo ci siamo lasciati, anche  e specialmente se a lasciare sono stati loro, e magari mollandomi in maniera crudele con tradimenti o insulti o entrambe le cose, comunque dopo un tot torna. Torna sempre.

E io mi chiedo perché.

Non è possibile che si rendano tutti conto che sono una donna incredibilmente meravigliosa e insostituibile. E’ chiaro che non tutti ci arrivano.

E allora perché. Cosa scatta in un uomo dopo un anno, o due, o dieci, che ti ha mollato? Quale senso del possesso ha il genere maschile per tentare di ripiombare nella tua vita quando ti intuisce, o ti vede, finalmente libera, felice, magari con un altro uomo? Quale incredibile presunzione narcisistica poi fa si che suppongano anche di essere accolti a braccia aperte?

Forse il fatto di averti avuto innamorata e disposta a qualunque cosa per averlo accanto? Tutte quelle parole meravigliose che hai detto, tutti quei gesti che hai fatto. Tutte le lacrime che hanno visto sulle tue guance o i gemiti di dolore dietro una porta chiusa. Possono davvero pensare che tutta quell’energia buttata al vento per uomini che non lo meritavano assolutamente possa di nuovo essere messa in campo per loro?

Ci vorrebbe un esercito di psicologi per capire il meccanismo dell’animo maschile. Ma non importa capire in fondo. Forse. Basta farsene una ragione.

Prima o poi tornano. Tornano sempre.

Che tenerezza.

Annunci
36 commenti
    • elinepal ha detto:

      non ho capito, ma è colpa mia che non guardo la tv

    • Imitazione di Antonio Conte, di Crozza.

    • elinepal ha detto:

      è agghiacciante!

    • anfatti. 😀

    • elinepal ha detto:

      😀

    • elinepal ha detto:

      ci vuole pazienza…
      buona serata a te marta

  1. Claudio ha detto:

    “Un paese ci vuole, non fosse altro che per il gusto di andarsene via.”

    • elinepal ha detto:

      Fa un sole su questi bricchi, un riverbero di grillaia e di tufi che mi ero dimenticato. Qui il caldo più che scendere dal cielo esce da sotto – dalla terra, dal fondo tra le viti che sembra si sia mangiato ogni verde per andare tutto in tralcio. E’ un caldo che mi piace, sa un odore: ci sono dentro anch’io a quest’odore, ci sono dentro tante vendemmie e fienagioni e sfogliature, tanti sapori e tante voglie che non sapevo più d’avere addosso.

    • Claudio ha detto:

      Non sai quanti meschini ci sono ancora su queste colline.

    • elinepal ha detto:

      stasera cercandoti sono finita sui tuoi video, caspita!

    • Claudio ha detto:

      … insieme invece di esaltarsi si annullano

    • elinepal ha detto:

      Eccaallà.
      Ne avevo visto uno un tantino ridondante.
      Segnata per sempre….

    • Claudio ha detto:

      figurati, il ricordo è un modo d’incontrarsi

  2. cavaliereerrante ha detto:

    Mi sembri mooolto riduttiva, @Elinepal, quando parli ( convintamente ? ) del “meccanismo dell’ animo maschile”, ignorando – almeno così sembra a me, ma potrei sbagliarmi …. – la complessità dell’ altro meccanismo, quello dell’ animo femminile . 😦
    In sintesi, se vuoi una risposta seria al tuo post, potrei risponderti con le parole manzoniane “In fondo, che ne sappiamo, tutti, del cuore ? Appena l’ intervallo fra un battito e l’ altro” …
    Se invece licet ludère …. allora ti dico “Sì, è vero …. a volte ritornano, come le api sul fiore” ! :mrgreen:

    • elinepal ha detto:

      non mi intorti stavolta @Cavalierfurbino

    • elinepal ha detto:

      ve?

    • elinepal ha detto:

      per i non romani starebbe per “vero?”

  3. cavaliereerrante ha detto:

    Per noi romani …. sì !
    Sai qual’ è il guaio, leggendoti ?!?
    Che scrivi bene, che sai entrare nel ‘particolare che sfugge’ all’ occhio frettoloso, che non ti piangi addosso …. e che non sei restìa alla ‘humana pìetas’, che resta l’ eredità più autentica e duratura che ci ha trasmesso Roma, la nostra stupenda e caotica città natìa …. che pure non di rado ci fà soffrire ! 😦
    Non ti crucciare quindi, se A VOLTE RITORNANO : certi cialtroni …. hanno la memoria corta !

    • ja’a stai a ‘ntorta’ n’antra vorta, a cavalie’!

    • elinepal ha detto:

      😀

  4. cavaliereerrante ha detto:

    Ja à ‘sto a ‘ntorta ?!? 😯
    Ma “che cosa”, @Wish …. io che sono un @CavaliereERRANTE ( e non un “cavaliere” … ed ho già scritto che questo termine, per colui che evoca, mi ripugna ) ?!?
    @Elinepal ?!?
    I suoi commentatori ?!?
    Nei pochi blog che frequento … non nascondo mai che mi piace farlo soprattutto per confrontarmi lealmente con tutti, al fine di “crescere in diminuendo”, seguendo sempre un’ emozione … e dunque ?!?
    Se c’ è da ridere, non mi dispiace ridere insieme, se c’ è da piangere non mi dispiace se posso far diminuire, obiettivamente, i motivi del pianto ( magari dimostrando che sofferenze e dolori …. sono patrimonio di tutti, e se ne può uscire fuori senza rinunciare alla nostra dignità ) e quindi, “chi e che cosa” starei ad intortare ?!?
    Se un post è “ben scritto” ed il contenuto appare sincero … prenderne atto e condividere ( oppur no ) l’ emozione che suscita …. è intortare ?!?
    E’ essere furbi ?!?
    Se me lo spieghi … mi faresti un piacere, sempre che a te aggradi ! 😀

    • intortatio non petita perculatio manifesta.
      Era solo una battuta, CavaliereErranteTuttoAttaccatoEConLaSpecificaESeVuoiTiCiMettoAncheIlDestrieroELoSpadone.
      Siccome eli aveva detto che gliela stavi tentando di intortare, mi sono attaccato a quello. Se ho urtato la tua suscettibilità mi spiace, però pure te fattela pijà bene!
      E poi, visto che stiamo io e te, me la spieghi ‘sta cosa degli “@” prima del nome? @ è un simbolo latino che sta per “ad”, in inglese tradotto “at”, ed è per questo che si usa nelle email. L’indirizzo è nome@gmail.com, che è come dire nome-at-gmail-dot-com, come se gmail fosse una “casa”. Twitter usa il prefisso @ davanti ai nomi in modo che il software possa riconoscere automaticamente reply diretti a specifici utenti tipo “@cavaliereerrante: era uno scherzo” e di nuovo, at-cavaliereerrante significa “messaggio indirizzato a cavaliereerrante”. Questo minimizza il numero di caratteri, importante per mantenere i messaggi entro i 140 caratteri come richiesto da Twitter. E insomma, in generale @ vuol dire “a”. Quindi di norma, tipicamente nei fora, che ora sono diventati desueti, a volte nei blog, si usa @ per rivolgersi a qualcuno. Se qui io volessi rivolgermi a te e a eli, potrei scrivere qualcosa del tipo
      @eli: secondo me cavaliereerrante te la stava intortando
      @cavaliereerrante: perché la stavi intortando ad eli?
      E così si capisce che mi sto rivolgendo a qualcuno.
      Scusami eh, ma quasi trent’anni di informatica pesano… 😉

    • Claudio ha detto:

      ecco, repetita @ iuvant!

    • elinepal ha detto:

      ue ue ue ue!! e che sta succedendo qua! buoni un po’!
      a) @cavalieremio! si gioca si scherza si ride, non di te. forse della modalità che usi per difendere ciò che sembra desueto? se tu avessi scelto un’immagine meno crociatesca e più donchisciottiana forse sarebbe stato più adeguato a come ti leggo. paladino dell’impossibile, difensore dei giusti e della conoscenza. di quello che si condivide nel cuore, della nostra povera città devastata dai visigoti, e dei sentimenti nobili e puri delle dulcinee come me….
      b) Wish mi meraviglio di te! sai che al massimo riesco a tradurre dall’amatriciano, cosa mi scrivi in latino o ostrogoto che per me è uguale? vengo forse io a vergare i miei pensieri in babilonese (ammesso che tu non conosca anche quello, mago che non sei altro) sulla tua pagina? 🙂
      c) wolf non ti ci mettere anche tu adesso, che nemmeno posso vendicarmi che sei apolide….

    • Ma magari ce venghi, a scrive in babbbilonese, abbella! 😀

    • Claudio ha detto:

      @Elinepal, apolidi si è “per origine” o “per derivazione”

    • elinepal ha detto:

      che vuol dire Wolf?

  5. cavaliereerrante ha detto:

    Bravo @Wish … ora ho capito, e posso volentieri risponderti : no, non stavo intortando nè @Ely nè te !
    Un abbraccio virile, ancorchè … ehm …. ora intortato ! 😀
    Essì, spiegatio petita libenterque data, torta minime … tibi parata ! :mrgreen:

  6. cavaliereerrante ha detto:

    Ti leggo adesso, @Ely … subito dopo aver inviato il mio commento ….
    E poichè, nella blogsfera, ci conosciamo da pochissimo …. posso confermarti che il nick e l’ avatar che scelsi un paio d’ anni fa, hanno la loro ragione specifica di essere, nel bene come nel male, essendo il riflesso della mia vita quotidiana .
    Ma chi mi conosce un poco meglio, sa che non sono nè “un paladino dell’ impossibile”, nè “un difensore dei giusti” …. sforzandomi invece di essere “un paladino del possibile” ( e quindi del “realizzabile” … senza dover implicare i massimi sistemi ) e “un difensore dei più deboli”, magari remando controcorrente : il fatto, cara amica, è che mi piace molto stare dalla parte, più che dei vincenti, dei perdenti, assai più simili a me . 🙂
    Quanto alla conoscenza …. effettivamente mi affascina, se non smetto mai di inseguirla, ma senza sacrificare ad essa un’ emozione …. magari inaspettata ! 😀

    • elinepal ha detto:

      eccomi qua, quindi, classificata nei perdenti. ma tutto ha un prezzo, anche l’amicizia di un @cavalieremozionato 🙂

  7. cavaliereerrante ha detto:

    E’ vero … tutto ha un prezzo, e quando mi capita lo pago volentieri anch’ io, ma c’ è qualcosa di più appagante che vedere un proprio simile risollevarsi e, non ostante tutto, riprendere la sua battaglia quotidiana e combatterla con armi “vere, efficaci e leali”, e magari talvolta vincere senza uccidere o ferire o sopraffare gli altri ???
    Per me … non c’ è !
    E se è sogno, non per questo smetterò di inseguirlo ! 🙂

    • elinepal ha detto:

      mi sa che ti ho risposto con il mio post sul sutra del loto. 🙂

  8. cavaliereerrante ha detto:

    “In sintesi” …. ehm … sì ! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: