meno 139 – anche gli angeli, a volte, piangono

800px-Il_cielo_sopra_Berlino

« Quando il bambino era bambino,
era l’epoca di queste domande.
Perché io sono io, e perché non sei tu?
Perché sono qui, e perché non sono lì?
Quando comincia il tempo, e dove finisce lo spazio?
La vita sotto il sole è forse solo un sogno?
Non è solo l’apparenza di un mondo davanti al mondo
quello che vedo, sento e odoro?
C’è veramente il male e gente veramente cattiva? »

(P. Handke, da Lied vom Kindsein, in Il cielo sopra Berlino)

Annunci
3 commenti
  1. cavaliereerrante ha detto:

    Giudico questo film di @Wim Wenders …. sublime !
    Quando lo vidi per la prima volta al cinema, ne uscii sconvolto dall’ emozione …. e per giorni e giorni quelle immagini ora in bianco e nero, ora insolitamente a colori …. mi rimbombarono dentro, facendomi scoprire poi …. anche la straordinaria bravura d’ attore di @Bruno Ganz, l’ indimenticabile angelo ‘rattoppato’ e triste ….
    In seguito, non appena fu disponibile, acquistai il CD, e di tanto in tanto … non posso far a meno di rivederlo, trovando intatte le emozioni di allora !
    Brava @Elinepal …. è un bel tema quello che ci riproponi !
    Il male, non è separato da noi, non è patrimonio di pochi o tanti mostri, ma come una “bestia feroce” occupa i recessi dell’ animo nostro …. e sta a noi essere “angeli o carnefici” di una umanità, dove il più debole e il più indifeso è destinato a soccombere : e per come vedo sento le cose io, non c’ è proponimento più appagante e nobile che essere “angeli” ….
    Se la vita è un sogno, è il migliore dei sogni possibili …. attraversare l’ incubo del nulla ed uscire dall’ inferno con le ali della bontà che schiaccia la crudeltà, dell’ umanità dolente che ci ridà un’ anima, del nostro soccorrere chi soffra senza nulla chiedere in cambio che ci fà tornare a volare ! 🙂

  2. Il cielo sopra berlino non l’ho visto, ero in un periodo della mia vita in cui la sola idea di andare a vedere Wim Wenders mi faceva venire le bolle. E poi non c’è stata più occasione. Per cui non ho un background da cui partire, e devo necessariamente limitarmi a quanto leggo.
    E la prima cosa che mi viene in mente è perché le domande sono di un’epoca in cui il bambino era bambino. Le domande sono domande esistenziali profonde, che se non si è completamente privi di qualunque sensibilità ci accompagnano sempre. E senz’altro per rispondere, o meglio per cercare, per ricercare, abbiamo necessità di risvegliare il fanciullo che è in noi, quello che ci consente di abbattere gli schermi mentali che ci costruiamo, le corazze sotto le quali ci nascondiamo, e di guardare alle cose con semplicità e con un pizzico di ingenuità. Io credo che il male esista, altrimenti non sapremmo cos’è il bene, nel Tao Te Ching si dice esplicitamente che gli opposti servono l’uno a definire l’altro. Sono meno sicuro che esista gente “veramente” cattiva, intendendo con il virgolettato un completamente. Nel senso che ciascuno di noi è fatto di bene e male. Il male, la cattiveria, può essere preponderante, ma per essere veramente cattiva una persona lo deve essere completamente. Ecco, io non credo che esista, una persona completamente cattiva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: