meno 160 – neanche dai morti si impara mai

“Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore.”

(Peppino Impastato)

Annunci
12 commenti
  1. E’ molto bello questo pensiero. E non uso il termine a caso. Perche’ ritengo che la bellezza sia un concetto applicabile a moltissime cose e situazioni. E sarebbe meraviglioso avere un’educazione alla bellezza che ci potesse far sollevare contro le brutture della politica, ad esempio. La ricerca del bello secondo me ci rende migliori.

    • elinepal ha detto:

      già. partiamo dall’educazione. come è possibile che i luoghi dell’educazione, cioè le scuole, siano le costruzioni tra le più brutte e trascurate delle nostre città? perché deve essere che come vedi un cavolo di palazzo scrostato e pieno di crepe e con gli infissi in alluminio anodizzato color bronzo capisci subito che è un edificio scolastico? perché i nostri ragazzi devono crescere i luoghi orribili? come possono sviluppare una cultura del bello? e bada! i miei figli sono fortunati perché nati e cresciuti nel centro di Roma e andati a scuola in edifici storici…. ma la maggioranza?

    • La maggioranza va in edifici orribili. Ma è anche peggio di così. Perché non c’è nessun tipo di pulsione culturale. Se vai in un qualunque museo o mostra a Roma, il più giovane che incontri se va bene ha 25 anni. Quando sono stato ad Amsterdam, recentemente, al museo di arte moderna c’erano intere famiglie con bambini di 7-10 anni. Perché la cultura del bello deve iniziare da piccoli, e si porta dietro la sensibilità per le arti, e aiuta quegli artisti che vogliono sperimentare, dipingendo, recitando, scrivendo. Mala tempora currunt, cara eli. Non c’è granché da fare, oltretutto, che è la cosa che mi sconforta di più. Vedo questa lenta deriva, e niente che vi si opponga realmente. Non un grosso problema personale, ma un enorme problema per i nostri figli e per i loro eventuali figli.

    • elinepal ha detto:

      tocchi purtroppo una ferita aperta, oltre che una professione in via di obsolescenza….

    • elinepal ha detto:

      non intendi mica quella fisica, eh? birbantella!

    • …come hai fatto a capirlo… 😉

    • elinepal ha detto:

      🙂

  2. Qualcuno disse: “La bellezza salverà il mondo”.
    Ma non ricordo chi.. uffà!

    • elinepal ha detto:

      “È vero, principe, che una volta avete detto che il mondo sarà salvato dalla bellezza?”
      F. M. Dostoevski, L’Idiota

  3. penna bianca ha detto:

    Educhiamo(ci) alla bellezza. Il mondo avrà un respiro migliore non solo noi.

    • elinepal ha detto:

      🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: