meno 169 – e il cielo è sempre più blu

P1010441Sulla riva c’era una bottiglia d plastica. Niente di strano. Sulla spiaggia di questa stagione si trovano tante di quelle immondizie portate dal mare. O semplicemente lasciate da quella immondizia umana che non riesce a non infangare tutto il bello che incontra.

Una bottiglia come tante, dicevo. Solo che passandoci accanto ho visto che qualcosa si muoveva nell’acqua al suo interno. Inizialmente sembrava che fossero le alghette che  insieme ad un poco di sabbia si muovevano al rotolare della bottiglia mossa dall’onda. Ma avvicinandomi meglio e prendendola in mano mi sono accorta che erano proprio dei minuscoli animaletti. Dei piccolissimi gamberetti erano dentro la bottiglia! Mi ha colto uno stupore indicibile, come avessi scoperto il brodo primordiale dal quale tutti noi discendiamo.

Gamberetti piccolissimi ma perfetti, che nuotavano agitando le zampette e le antenne. Uno spettacolo  incredibile! Un microcosmo che probabilmente si era installato nella bottiglia quando questa era nel mare e lì si era sviluppato e cresciuto anche quando la bottiglia era stata portata a riva dalle onde. Un piccolo mondo completamente autosufficiente (almeno fino a quel momento) ed ignaro di essere uno sputo di mare nella plastica. Un piccolo mondo che tenevo in mano e osservavo come fossi il padreterno che osserva il nostro universo con tutti noi che ci agitiamo inconsapevoli della nostra ridicola finitezza.

Subito mi è tornato in mente il racconto di Dr. Seuss Ortone e il mondo dei Chi. ortone

Ortone è un elefante con una grande immaginazione e sensibilità che sente un giorno un grido d’aiuto provenire da un minuscolo granello di polvere che fluttua nell’aria. Poiché è un bestione generoso e disponibile, specie verso i più piccoli, non ci pensa un attimo a spostare la sua ingombrante mole fino a raggiungere lo strano granello. Scoprirà che su quel puntino, adagiato su un trifoglio in fiore, vive la Città di Chi non So, abitata dai microscopici Chi. Al primo cittadino, il Sinda-Chi, angosciato dai terremoti che scuotono il suo paese, Ortone promette che metterà in salvo il granello, cioè il mondo dei Chi. Per fare questo il generoso elefantone si mette contro la sua comunità che lo crede completamente pazzo, mentre altrettanto succede al Sinda-Chi nel suo piccolo mondo dove nessuno crede che sia in contatto con un essere enorme che controlla e sostiene il loro mondo. Alla fine, ovviamente, i due mondi riescono ad entrare in contatto, e Ortone riesce a salvare i Chi dalla distruzione.

Allo stesso modo io ho aperto la bottiglia e l’ho gettata in mare, riunendo il piccolo microcosmo al mondo dal quale era venuto.

Cosa voglio dire con tutta sta storia?

Che alle volte basta poco per rendersi conto che la nostra vita, il mondo che conosciamo, il nostro intero universo è sospeso ad un filo. Che ogni cosa potrebbe finire da un momento all’altro. Che ci sentiamo il centro dell’universo mentre siamo solo un insignificante piccolo granellino di polvere, mentre forse degli enormi occhioni elefanteschi ci osservano con apprensione.ganesha

Magari gli induisti avevano ragione ad adorare il Dio Ganesha.

 E magari con un poco di attenzione e di sensibilità si potrebbe evitare di insudiciare il mondo, ed in senso più immateriale di insudiciare le nostre vite. In entrambe le situazioni basta avere un poco più di rispetto. rispetto per gli altri, ovviamente, ma fondamentalmente per se e per la propria vita, che rispetto al tutto è niente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: