meno 170 – la legge di causa ed effetto

tuffoSembra strano a pensarci ma in ogni istante della nostra esistenza noi decidiamo qualcosa. Cose banali, alle volte, di cui non ci rendiamo neanche conto. O cose piacevoli, per cui va da se che ci lasciamo trasportare dalla gioia e andiamo avanti. A volte dobbiamo decidere di agire in situazioni spiacevoli, e lì la questione si complica perché occorre, appunto, una decisione più consapevole.

Per tanto tempo mi sono lamentata del fatto che nella mia vita capitavano sempre cose sovrapposte, al punto che dovevo per forza scegliere: una strada o l’altra. Strade che probabilmente mi avrebbero condotta in direzioni molto diverse, ma che evidentemente mi allettavano entrambe, o comunque avevano entrambe pro e contro che si bilanciavano. A volte sono stati periodi di dubbio lancinante, perché la decisione riguardava questioni di vita o di morte, e ho imparato che nella vita molte questioni sono altrettanto importanti anche se apparentemente meno drastiche. Sono stata rimproverata. Non è che a me capita più di altri di dover decidere spesso tra due strade, è la vita che è così. Sono solo evidentemente più incapace di altri a fare scelte.

In ogni caso. Sia che ce ne rendiamo conto o meno tutta la nostra esistenza è frutto di continue decisioni o scelte. Che ce ne rendiamo conto o meno la direzione che prende la nostra vita è comunque legata ad ogni nostro singolo pensiero, o parola, o azione. Nel buddismo questo viene definito come legge di causa ed effetto, «Se vuoi conoscere le cause passate guarda i risultati che si manifestano nel presente, se vuoi conoscere gli effetti che si manifesteranno nel futuro, guarda le cause che stai ponendo nel presente» In verità la legge di causa ed effetto è  una legge per niente metafisica, molto scientifica. Al pari della legge di gravità esiste sia che ci crediamo o meno.

E’ facile da capire se prendiamo ad esempio effetti visibili ed immediati conseguenti ad azioni. Per esempio se lascio la macchina parcheggiata sulle strisce pedonali e trovo una multa sul parabrezza lego immediatamente la mia azione con il suo effetto. Più difficile è capire quanto quello che viviamo è frutto di cause messe nel passato (nel Buddismo  anche nell’infinito passato) o come ciò che facciamo, diciamo, pensiamo oggi può avere effetti nel nostro futuro. La questione fondamentale, che oramai fa parte integrante della mia vita, è la consapevolezza che occorre avere, mettere in campo, cercare di ottenere, il massimo della coerenza tra ciò che pensiamo e diciamo e le azioni che compiamo. E quando forzo la mano, quando non sono allineata, inevitabilmente la vita comincia a deragliare. Sento quasi fisicamente che sto sdrucciolando e niente mi gira più al giusto modo. E non intendo dire che esiste un solo modo di pensare, dire o agire. Rispetto la libertà di ognuno. E’ solo che ognuno deve avere coerenza con se stesso.

Quando quindi capitano situazioni per le quali la decisione su quale strada seguire mi spacca la testa, o l’anima, o il cuore, io pratico con la determinazione per agire con coerenza con me stessa, e di decidere al di là di ogni ragionevole dubbio cosa è giusto. Per me, non in assoluto, ma per me. Per quello che credo mi faccia bene, per ciò che da valore alla mia vita, per come desidero che sia il mio futuro.

E cerco di non lamentarmi nei momenti difficili, perché so da dove arrivano e perché. E cerco di prendermi la responsabilità di ciò che mi accade, senza delegare o accusare chi mi è vicino. E dico cerco perché a volte è veramente complicato.

Annunci
16 commenti
  1. Ottimo: E cerco di non lamentarmi nei momenti difficili, perché so da dove arrivano e perché. E cerco di prendermi la responsabilità di ciò che mi accade, senza delegare o accusare chi mi è vicino.
    E ciò che faccio io…anche se, a volte, questo fa soffrire chi ci sta vicino.
    Pazienza….

    ciao e tantissimi auguri di un anno sereno e, perchè no…pieno di incontri!

    • elinepal ha detto:

      Auguri di un anno felice e pieno di incontri a te, carissima marta!

  2. luporenna ha detto:

    Ecco!! Tu sei una gigantesca stella per me. Una lode all’esistenza: la coerenza prima di ogni altra cosa. Permettimi di invidiarti e di farti i miei più sinceri auguri di BUON ANNO!!
    Se c’è qualcuno che doveva comprendere non avrà più alibi: più chiaro di così….

    • elinepal ha detto:

      ahahah! io stella! na! coerente? ci provo, questo sì. 🙂 Superbuonanno a te Wolf. Che il selvaggio sia in te!

  3. Vuoi immaginare come sarà il tuo futuro ? Guarda come stai vivendo il presente. Vuoi capire il passato?Guarda cosa è successo nel presente…:-)

    • elinepal ha detto:

      eggià!!

  4. cavaliereerrante ha detto:

    Essì … al pari della Legge sulla gravità, anche la Legge sulla causa e l’ effetto, che noi ci crediamo oppur no, esiste così come affermano i Tre Principi Fondamentale della Fisica, ed è verificata ogni volta che un corpo qualunque, un bruscolino o un pianeta o una stella, si muova in un sistema gravitazionale newtoniano con velocità mai superiore a quella della luce ( 300.000.= Km al secondo ) . Ove la velocità del corpo si avvicinasse a questo valore, occorrerebbe correggere la Legge di @Newton, introducendo il principio relativistico della massa, non più “M=costante”, ma “m funzione del tempo” : e cioè
    F=m(t) x a …. dove m(t)=massa funzione del tempo, è pari a M ( massa inerziale costante ) diviso la radice quadrata di ( 1-v2/c2 ) dove v2 è il quadrato della velocità del corpo in movimento e c2 è il quadrato della velocità della luce ! 🙂
    Quanto alla priorità delle scelte, fra le tante che ti si prospettino allo stesso tempo, non ti angosciare troppo @Ely : questo, è un problema che non angoscia solo te …. ma tutti noi ! 😦
    Eppure, quando “misericordia s’ unisce ad amore”, ci accorgiamo che tutto ciò per cui ci impegnammo mettendoci talvolta anche a rischio … ci è dato, e quello che invece, ahinoi, dovemmo lasciare indietro quando scegliemmo una strada anzichè l’ altra …. “pure” !!! 😀
    In fondo …. non sei Tu romana ???
    E allora ???
    Tutte le strade portano a Roma !!! :mrgreen:

    • elinepal ha detto:

      A parte tutta la questione delle formule relative alla forza di gravità (che ovviamente non riesco minimamente a seguire) mi stai dicendo che comunque io decida, in un verso o nell’altro, di riffa o di raffa, ottengo sempre lo stesso risultato? Ho capito male?

  5. La forza del libero arbitrio, unita al principio che niente è per caso. Bellissimo post Eli, grazie per gli spunti di riflessione.

    • elinepal ha detto:

      Grazie a te Max per esserci sempre

  6. cavaliereerrante ha detto:

    Non “di riffa o di raffa”, @Eli …. ma quando “l’ amore s’ unisce alla misericordia”, e non è mica semplice !
    Occorre lottare per una scelta effettuata, occorre rischiare poi per mantenerla, e crederci fino in fondo coerentemente : non è mai facile per nessuno, ma è fattibile …. ed i frutti non mancheranno, di questo son certo .
    Quanto a ciò che NON si scelse come priorità, o che NON potemmo scegliere ( magari perchè ci fu impedito …. da persone o circostanze avverse ) e che per questo rimase indietro ( ma non nel cuore …. ), se tutto questo resta nel sogno, e vivo e palpitante …. beh – sia pure con parere “errante” – penso fermamente che, “anche questo” ci sarà dato, quando l’ amore, prima per gli altri e poi per noi, diventa un tutt’ uno con la misericordia verso la vita stessa e la sua immutabile, terrena, disperata fragilità .
    Ti avevo suggerito il film IL PRANZO DI BABETTE …. poichè questo splendido film, magistralmente recitato “da tutti gli attori” come se l’ intero cast agisse sotto un’ unica spinta ideale e vivesse letteralmente la storia, rappresenta meglio di ogni discorso filosofico l’ assunto che avevo posto : oltre, e cioè ciò che attenga “tà metafiùsica” ( le cose che al di là della realtà che ricade sotto i sensi materiali ), non mi permetto di andare, essendo patrimonio interiore, oppure assenza di pensiero, di ognuno/ognuna di noi . 🙂

    • elinepal ha detto:

      quando l’ amore, prima per gli altri e poi per noi, diventa un tutt’ uno con la misericordia verso la vita stessa e la sua immutabile, terrena, disperata fragilità . Se “misericordia” ha la stessa valenza della compassione in senso buddista siamo perfettamente in linea. Mi auguro di si Cavaliere, mi auguro che la vita mi voglia riservare questo dono. Sempre consapevole che nulla accade per caso.
      Il pranzo di Babette è un film che mi fu consigliato quando facevo scuola di recitazione. E’ stato tanti anni fa. Mi fa piacere tu me lo abbia proposto. Lo rivedo volentieri.

  7. cavaliereerrante ha detto:

    Ehi …. ehm …. avevo dimenticato di abbracciarti “stretto stretto” 😳 ed aggiungere, incombendo la fine dell’ anno in corso, un “cin cin” d’ AUGURI AMICA CARA, proseguendo a cantare “luce bbijanca, dormiveija d’ un lampijoooooneeeeeee, che te dice ‘ndove Tu te poi bacijaaaaaaaaaaa, specijarmente co’ ‘na pupa a primaveeeraaaaaaa …. quant’ è bbello fa’ l’ amore quanno è seeeeraaaaaaaaaaaaaaaaa ….. ” 😀

    • elinepal ha detto:

      Abbracci, brindisi e stornelli a te!! caro compaesano 🙂

  8. non è difficile prendersi le responsabilità, il difficile è rendersi conto di inevitabili errori che possiamo commettere, e soprattutto avere la forza ed il coraggio di ammetterli e ritornare sui propri passi (se ancora è possibile)
    cin cin

    • elinepal ha detto:

      Cin cin a te caro Claudio. Solo chi non vive non sbaglia, e chi non ammette di sbagliare mi fa un po’ paura….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: