meno 195 – wedding day

Tutti gli anni di questo periodo WeddingDaycerco di dimenticare che ci stiamo avvicinando al natale.

Faccio finta di non vedere i negozi che per primi mettono luci e decorazioni.

Non passo per Piazza Navona per non essere insultata dall’orrore pacchiano delle bancarelle, orrore rinverdito dai ricordi che ho della piazza da bambina.

Evito di pensare ai regali, fino all’ultimo. Tranne che per il piccoletto. Il quale comunque, pragmatico com’è, non spedisce la lettera a Babbo Natale via posta. No, la attacca alla parete del salotto con uno scotch. Tanto Babbo Natale la vede lo stesso, no? E più che altro io ho la lista a vista ogni momento.

Ma quest’anno c’è una cosa che mette in ombra l’inevitabile ricorrenza  natalizia. Il matrimonio di mia sorella.

Non starò a spiegare perché, c’è un motivo, si sposa il diciassette dicembre. Lunedì. Alle ore 16,00. In Chiesa. Io sarò testimone.

Si sposa con l’uomo, ragazzo, giovane uomo, non saprei come definirlo, con il quale vive da due anni. E fin qui… (se non fosse stato per la holà di Santo Subito! partita da tutti noi all’annuncio del matrimonio) tutto normale.

Mia sorella ha la mia età. Cioè è di poco più piccola di me. Ci tiene però a precisare che è la più piccola. Comunque, diciamo, non è una pischella. Ed è già stata sposata. Per  poco. Tanti anni fa. Ma in qualche modo ha già dato.

Lui no, è signorino.

Ma quando hanno annunciato che si sarebbero sposati, a parte la questione della data e del matrimonio in se, si pensava sarebbe stata una cerimonia semplice, per pochi intimi, laica.

Invece no.

Mano a mano che passavano i giorni, da pochi intimi si è passati a 100 persone.

Da un piccolo buffet dopo la cerimonia si è arrivati alla cena.

E, specialmente, si è andata sempre più delineando una cerimonia con decori floreali e abiti in tono.

Se c’è una cosa che mi scombussola è dover decidere cosa indossare per una cerimonia. Qualunque essa sia. Tranne ovviamente i funerali, perché riesco ad andare sul sobrio più spinto.

Ma qui sarò oltretutto testimone.

Mia sorella ha  un abito anni cinquanta con in testa non ho capito che razza di fascia/cappello, il tutto in un opportuno grigio chiaro. La Chiesa cattolica ha dato per buono che, pur essendo divorziata, la prima volta si è sposata in comune,  è come non avesse mai convolato. Però certo la convivenza c’è. E gli sposi non sono certo ragazzini.

Io sono stata dissuasa dal mettermi un abito nero, pare brutto. Difficile per me non essere vestita di nero, ma vabbè. Sono quindi corsa dalla mia amica Angelica, che è l’unica della quale mi posso fidare, e che ha aggirato la questione con una specie di tuta/vestito di un blu scuro, che potrebbe anche sembrare nero, ma nero non è.

Se riesco quindi a riprendermi dalla mia bronchite riuscirò ad andare a ritirare l’abbiglio e a confrontarmi con lei e mia cugina sugli accessori da abbinare. Il tutto nella sua bottega, con bottiglia di rosso (una volta anche la sigaretta, ma oramai!) e passerella defilè per valutare l’effetto. Loro si divertono come matte, e io abbozzo.

E quindi il diciassette farò la mia porca figura di testimone, muta perché non cattolica (ma pare non sia obbligatorio) accompagnata da mio fratello.

Resta chiaro che dopo una settimana il Natale arriverà comunque.

Annunci
20 commenti
  1. Inizio a capire perché hai intrapreso il percorso buddista…
    Al di là delle facili battute, la questione è seria. Anch’io mi sono trovato in situazioni di questo tipo, anzi forse ancor più singolare. Cognati conviventi da quasi 20 anni, con due figli loro e due di lui dal precedente matrimonio, che hanno deciso di convolare esattamente come tua sorella, con cerimonia in pompa magna. Mai capito il senso. E mia moglie era testimone. Ma lei si è divertita. Mah.
    Invidio le tue amiche, perché mi piacerebbe essere lì a percularti un po’. 😉 Ma io sono una brutta persona. 😛

    • elinepal ha detto:

      si, si bruttissima!!! 😀

  2. Milla ha detto:

    …loro si divertono come matte perché ubriache. Portati la tua fiaschetta personale!

    • elinepal ha detto:

      eh eh, Si divertono perchè mi diverto a farle divertire….. la fiaschetta è una buona idea.

  3. frz40 ha detto:

    Auguri agli sposi e buon defilé, prima, durante e dopo.

    • elinepal ha detto:

      no,no solo prima. Sono stata pregata di non fare la Pippa Middleton della situazione. Quindi, a prescindere che non ho proprio le fisique du role, avrò un abbiglio molto sobrio.

    • elinepal ha detto:

      Figurati, più rilassata di così…. 🙂

  4. eh eh… sai cosa mi piace dei tuoi post? La piacevolezza. Sono scritti in modo lieve, e mai banale. Ti prendi il tempo giusto – non forzi mai la scrittura. Prendi questo caso: parti dal Natale, parli del matrimonio di tua sorella, e poi chiudi di nuovo sul Natale. Come diceva Sterne, usi una tecnica che è digressiva e progressiva allo stesso tempo!

    • elinepal ha detto:

      Paolo un complimento da te vale dieci!!!! Se poi ravvisi una qualche tecnica nei mie sciagurati post, mi riempi di stupore!

  5. Beh, anzitutto auguri alla sorella giovane… :mrgreen:
    E poi anche alla testimone, perché si sa che i matrimoni “degli altri” sono sempre i luoghi migliori nei quali “si cucca anche per sè” 😛
    Io ai matrimoni mi diverto sempre.
    Magari se potessi “imbucarmi”…

    • elinepal ha detto:

      pare che i testimoni dello sposo, entrambi maschi, entrambi della giusta età, facciano già coppia tra loro 😦

    • elinepal ha detto:

      …eggià….

  6. Quanto mi piacerebbe vederti, tutta restaurata. A proposito, mio cognato lavora a Roma è funzionario della sovrintendenza dei beni artistici ed ambientali, se per l’occasione di serve un permesso, posso darti una mano.

    • elinepal ha detto:

      Ehi Wolf, so che sei specie protetta, ma bada!!!

  7. Drimer ha detto:

    Leggere questo post mi ha fatto sorridere, ti auguro in bocca al lupo per la bronchite e…il 17 colorato.
    Silvano

    • elinepal ha detto:

      “Un giorno senza sorriso è un giorno perso”. Charlie Chaplin 🙂 sono contenta di averti fatto sorridere. E grazie di essere passato di qua, Silvano.

  8. ZazuMove ha detto:

    Dove posso lasciare il mio commento… ??? Trovato!!! Oh dio, ho cliccato due volte ´like`… non era un scherzo ma un click da una un po’ cieca, visto l’ora. Allora, volevo – e ho anche fatto – cliccare sul follow (:
    Finalmente avevo un po’ di tempo per una visita! Mi piace molto come scrivi, interessante e piena di umore! Un saluto e a presto, Katharina

    • elinepal ha detto:

      Felice di incontrarti Katharina!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: