meno 206 – si può fare! il progetto REFUGEEscART

Ho conosciuto Marichia alcuni mesi fa. Ero capitata per caso ad una presentazione del progetto REFUGEE scART che lei ha ideato e portato avanti sostenuta dal Alto Commissariato delle Nazioni Unite per Rifugiati (UNHCR) in collaborazione con il Centro Astalli e da Laboratorio 53. Mi sono subito fatta conquistare dall’energia e dallo spirito di iniziativa di questa donna, che ha creduto nella possibilità di dare lavoro ai rifugiati arrivati in italia da diversi paesi dell’Africa. Persone con alle spalle un viaggio incredibile durato a volte anni, costrette a lasciare il loro paese, la loro famiglia,  ancora senza uno status e senza nessun tipo di sostentamento.

Lei ha visto negli enormi cumuli di immondizia di Lampedusa mostrata da tutti i TG nel mondo, un grande tesoro.

Grazie alla sua esperienza, maturata a Los Angeles e in Vietnam,  da questi rifiuti – plastica, gomma, bottiglie – ha insegnato ad un gruppo di uomini e donne a ricavare oggetti: borse, collane, bicchieri, orecchini. Oggetti colorati, belli, utili, di grande effetto.

Da più di un anno  gli artigiani di REFUGEEscART raccolgono materiale di scarto, lo lavorano, creano i loro prodotti e li vendono. Riciclando circa 250 Kg di “monnezza” al mese, con grande beneficio quindi per la comunità che li ospita. Il 100% del ricavato va a loro. Un piccolo stipendio che li aiuta a vivere in attesa di avere la possibilità di un inserimento lavorativo nel nostro paese. Oltre al sostentamento queste persone hanno avuto la possibilità di non restare ogni giorno in strada, di creare dei legami con altre persone che hanno una storia simile alle spalle e con persone che invece in Italia ci sono nate e cresciute.

www.refugeescart.org

Un piccolo progetto, che però sta crescendo e che ha avuto incredibili risultati. Un progetto nato a Roma ma che può essere facilmente replicabile in altre città e che dimostra come con una piccola idea e tanta energia si può trovare una strada per la vera accoglienza e integrazione.

In tanti hanno visto, come me, la forza di questa idea, e quindi insieme ad un’amica regista e un amico operatore abbiamo deciso di cercare di dargli visibilità attraverso degli spot, girati con volti famosi che facessero da Testimonial.

Questo fine settimana, sabato 24 e domenica 25, (e probabilmente anche il prossimo) a Roma Via Paolo Mercuri, 8 00193 Roma (Piazza Cavour) dalle 1o alle 20 sarà possibile incontrare gli artisti ed acquistare gli oggetti che hanno prodotto, insieme a quelli altrettanto belli che arrivano da Vietnam e Cambogia. 

Non è beneficenza. E’ decidere di dare un valore all’acquisto di un regalo, scegliendo un oggetto che ha eliminato materiale di scarto, che è bello, che permette il sostentamento di una persona arrivata nel nostro paese senza nulla con se se non la speranza di crearsi una opportunità di vita.

Qiundi invito tutti gli amici romani a venire e a passare l’invito ad altri amici.

Annunci
12 commenti
  1. Reblogged this on Serbatoio di pensieri occasionali and commented:
    Elinepal è una persona speciale. Si è impegnata in prima persona per dare visibilità a questo progetto, contribuendo alla realizzazione degli spot che trovate nel suo post. Per chi è romano, l’invito è di andare al mercatino, vicino piazza Cavour. Per chi romano non è, l’invito è di dare visibilità a questa iniziativa. Come meritano tutte le iniziative che anzichè dichiarare degli intenti, quegli intenti li realizzano.

    • elinepal ha detto:

      Grazie Max!!!!

    • Siamo stati oggi. Un runner per il tavolo del tinello, due cestini e un portapenne. Sono felice. E Marichia è una persona speciale. Grazie mille per la dritta. Queste occasioni ci fanno sentire per qualche istante delle persone migliori.

    • elinepal ha detto:

      Ma grazie a voi!! A che ora siete andati? Io ero lì nel tardo pomeriggio. Peccato non esserci incontrati!

    • Mattina intorno alle 11.30, è stata la scusa per farsi una passeggiata in centro. Sembra una follia, ma vivere all’EUR nei fatti significa fare vita di quartiere, per cui finisce che in centro non ci si va mai. E invece è stato bellissimo, complice il tiepido sole. Oltre, come detto, a sentirsi per qualche minuto delle persone migliiori. E Marichia (o come si chiama, vado a memoria) è una forza della natura!!!

    • elinepal ha detto:

      Sì, Marichia. E’ vero che è stupèenda? Ho coinvolto anche mia figlia che ha dato una mano nella raccolata dei dati. Sabato e domenica prossima a grande richiesta si farà una seconda vendita. Grazie ancora di cuore!

  2. Francesca ha detto:

    Complimenti per l’iniziativa. Purtroppo non sono a Roma, ma ti faccio un grosso in bocca al lupo.

    • elinepal ha detto:

      Grazie! Già ieri sono venute tantissime persone. 🙂

    • elinepal ha detto:

      Ne sono certa, sarebbe stato anche bello incontrarsi! Buona domenica.

  3. aneta ha detto:

    GRANDI,domani finalmente a Roma!!!

    • elinepal ha detto:

      Si!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: