meno 219 – Cigarettes and coffee

Fumare fa male, e questo lo sanno i fumatori e i non fumatori.

Che bisognerebbe smettere i fumatori lo sanno.

Quanto può essere difficile i non fumatori non possono capirlo.

E’ necessario avere un gran motivo per smettere. Un input potrebbe essere la propria salute. Ma per un fumatore accanito non basta mai.

Un input maggiore sarebbe avere accanto un uomo che aborra l’odore del fumo. Ma appunto bisognerebbe averlo accanto. Notte e giorno.

Ho finito ieri di leggere il libro bruttino della scrittrice siciliana. I libri bruttini si potrebbe anche smettere di leggerli a metà. Ma essendo appunto bruttino e non orrendo ho voluto andare fino in fondo per vedere dove andava a parare. E’ andato esattamente dove temevo.

Comunque.

Avendo finito il libro bruttino della siciliana, stasera ho tirato fuori dalla pila dei libri accatastati accanto al letto “E’ facile smettere di fumare, se sai come farlo”.

Ho questo libro da due anni, e ho detto tutto. L’ho iniziato già due volte. dal segno vedo che sono arrivata a pagina 35. Manco poco, considerando che all’inizio ci sono una “Prefazione”, le “Avvertenze” e l'”Introduzione”.

Nelle avvertenze c’è scritto appunto che c’è il rischio reale che si possa riuscire a smettere e che ovviamente questo terrorizza ogni fumatore. Non è mai il giorno giusto per decidere di smettere.

Ma c’è un giorno giusto per iniziare a leggere come poter riuscire a smettere. Mi sa che per me è arrivato.

Annunci
23 commenti
    • elinepal ha detto:

      dici? sono sempre più convinta, ma appena ci penso mi viene voglia di accendermi una sigaretta…. 🙂

  1. Io posso portarti la mia esperienza personale. Ho smesso sette anni fa, proprio in questi giorni. Fumavo circa 50 marlboro rosse al giorno. Ho usato il libro e, su consiglio del mio medico, in considerazione del numero elevato, un piccolo “aiutino” chimico. È un farmaco il cui principio attivo è il bupropione, si chiama Zyban. Funziona nelle tossicodipendenze, quale è quella da nicotina, e aiuta a supeare meglio la fase di disintossicazione.
    Il principio alla base del libro è tanto semplice quanto efficace. Si tratta di rivoltare la prospettiva come un calzino. Si crede, i fumatori ne sono convinti, che il fumo sia un piacere. Partendo da questo assunto smettere significa effettuare un atto di rinuncia, e per quanta forza di olontà si possa usare, alla fine prevarrà sempre una considerazione del tipo “la vita è già così difficile, perchè dovrei privarmi di questo piccolo piacere”. Se si riesce a fare il passo interiore che ci consente di vedere realmente le cose come stanno, e si abbandona la logica del fumo come piacere, allora si può fare. Anche mia figlia maggiore ha smesso col libro. Io credo, sulla base dell’esperienza vissuta e quella di altri ex, che per smettere bisogna essere pronti. In queste condizioni, il libro è la spintarella giusta.
    E da quello che dici, e da come lo dici, a me sembri pronta. Però prenditelo lo Zyban, inutile soffrire più del necessario, parlane col tuo medico.
    In bocca al lupo!

    • elinepal ha detto:

      Grazie Max! e’ molto incoraggiante la tua esperienza. Io speravo con il libro di poter evitare farmaci, ma mi informerò.

    • Il bupropione ha una cosa buona, che è una terapia semplice. Si prende per due settimane prima di smettere e si prosegue per altre cinque. Dopodiché, adieu. Effetti collaterali quasi zero. A volte un po’ di insonnia, o meglio, qualche difficoltà a prender sonno o magari qualche risveglio anticipato. Dicono che può dare un po’ di nausea ma a me non è capitato. Insomma niente di particolarmente invasivo. Poi secondo me molto dipende anche da quanto fumi. Da 20 in su credo sia appropriato. Mia figlia ne fumava una trentina.
      Ma comunque.
      Io credo fermamente che al di là del farmaco, quello che conta è la convinzione. Come scrivevo nel mio post. Se riesci veramente a cambiare prospettiva, la motivazione è fortissima, e ti sostiene anche nei momenti duri. Certo, una stampellina aiuta, è ovvio. E io non ho la stoffa del martire :mrgreen:

    • elinepal ha detto:

      Hai ragione è veramente solo un cambio di prospettiva. Mi è successo da quando mi sono innamorata di un uomo che non solo non ha mai fumato, ma ha realmente orrore e disgusto del fumo. Quando sono con lui quindi evito di fumare, anche per un giorno intero. Con il fatto che viviamo molto lontani, ho pensato, ce la posso fare a gestire questa cosa. Ma poi mi è arrivato un altro pensiero. Se posso non fumare quando sono con lui, allora posso farlo anche quando lui non c’è. e’ evidente che non è così automatico. E da qui il libro…..Neanche io ho la stoffa della martire! 🙂

    • L’amore smuove le montagne, tra tutte le motivazioni possibili questa è la più potente. Parti già avvantaggiata. 🙂

    • elinepal ha detto:

      lama a doppio taglio. Se poi fallisco sai che caduta di stima! 🙂

  2. Provaci! Si può smettere ed è tutto un guadagno per la tua salute e quella di chi ti circonda 😉
    Incrocio le dita.

    • elinepal ha detto:

      Siii!! Ora mi sono compromessa e devo provarci sul serio!

  3. cavaliereerrante ha detto:

    @Ely … mi piace assai vederti indossare, da te romana, le umili, ma poderose, vesti dell’ astigiano @Vittorio …. e secolui gridare a te stessa VOLLI, SEMPRE VOLLI, FORTISSIMAMENTE VOLLI ….NON FUMARE PIU’ !!!
    E ti auguro di riuscire nel tuo virtuoso intento, utile a te ed utile anche a chi ti stia vicino/vicina, @Cicoria compresa ! 🙂
    Ti sia, comunque, di conforto – ove la tua alfieresca volontà fallasse – quanto ebbe a scrivere il giocondo ( ed irlandese, come il mio tabacco da pipa Erinmore ) @George B.Shaw : “Smettere di fumare ?!?!? E’ la cosa più facile al mondo ! Io, ad esempio, ho smesso di farlo almeno ‘duemila’ volte” !
    Purtuttavia, la presenza qui di @Ilovy, mi fà pensare che, la soluzione ‘fine di mondo’ per ogni fumatore appassionatamente irriducibile, sarebbe quella di mettere sul mercato, così come è stato fatto per i libri ‘in carne e carta’ con i plastificati e splendenti tablet=e-book, sigarette in plastica “perfettamente identiche a quelle in tabacco e carta”, e tali che, una volta portate alla bocca dall’ incallito fumatore, un piccolo led interno ne accenda a brace la punta all’ identico modo delle sigarette vere e, come avviene con queste, faccia uscirne dalla punta ardente un fumo “perfettamente uguale”a quello naturale, ma senza accecare un occhio ( o tutti e due … ), come nella realtà accade al fumatore irriducibile quando, con la cicca in bocca, fà altre impegnando le mani altrove ! :mrgreen:

  4. elinepal ha detto:

    Ma ci sono! le sigarette elettroniche. A mio avviso un’aberrazione. come i caminetti elettrici degli inglesi. Piuttosto che farmi vedere in giro con tale abominio tra le labbra preferisco farmi legare all’albero maestro come Ulisse davanti alle sirene, finchè non mi passa la voglia.

  5. cavaliereerrante ha detto:

    Oh …. ci sono … e non ti piacerebbero ?!?
    E perchè mai, amica cara : esse sarebbero PERFETTAMENTE IDENTICHE ALLE VERE SIGARETTE, come accade per i Tablet, o per i caminetti finti, o per le cagnette, o per chissà quant’ altro …. evviva la plastica che riproduca, purchè PERFETTAMENTE IDENTICHE AL REALE ….ogni cosa !
    EVVIVA la tecnologia, soprattutto quando attinge al futile riproducendo l’ originale
    Non avremmo più alcun problema ….
    Nè ansie nè paure ….
    No.ne ?!?
    Ehi … non dirmi che anche Tu, come me, sei una romantica, eh ???

    • elinepal ha detto:

      Che non si era ancora capito? Che hai tirato fuori! Era tantissimo che non ascoltavo Stefano Rosso. Certo che anche se smetto di fumare, un tiro ogni tanto…… Romantica e disonesta 🙂

    • cavaliereerrante ha detto:

      Ehm … disonesta ?!? 😯
      No … direi “vera”, non ancora tablettizzata in plastica ! 😀
      Quanto a @Stefano, mia cara amica, dovremmo parlare sempre e farlo conoscere ai giovanissimi …
      Non perchè come te e come me, era romano e, come me e come te ( e come @Cicoria … se continuerai a farla zompettare al tuo fianco in quei tuoi itinerari dell’ anima … ) amava Roma struggentemente con incontaminato amore ( essì, era un romantico anche lui ), ma perche, soprattutto, era un’ anima gentile, un vero e straordinario professionista della chitarra insegnò per anni all’ Università di Aquila Tecnica di ‘finger-picking’ ), nè di plastica nè tablettizzata “identica all’ originale”, ma “in carne e legno logorato”, “in corde d’ acciaio ed anima intonsa’, ibile sognatore coi piedi ben saldi in terra e senza maschere, ed era un irriducibile fumatore e Poeta di strada …. indimenticabile !!! 😦
      Delle sue tante poesia musicate e cantate da @Stefano, quella che ho nel cuore, è questa :

      Ad majora, “disonesta” ( ma vera e concreta .. ) @Elinepal … e bacioni a @Cicoria ! 😀

    • elinepal ha detto:

      Grazie carissimo @cavaliere! che bella sequenza di ricordi. Tu mi scrivi di lui al passato e io non sapevo neanche che non ci fosse più 😦

  6. Ciao Eli
    Smettere di fumare e’ facilissimo , io l’ ho fatto decine di volte…

  7. elinepal ha detto:

    Edo! Che gioia rivederti. Già, echecevò!

  8. Dai, su, si può smettere. Basta volerlo, esserne convinti, altrimenti già parti male. Io è dal 1996 che ho buttato via il pacchetto e non ne ho più avuto nostalgia.

  9. Milla ha detto:

    E ci stai riuscendo?
    Se sì, mi dici COME CAZZO SI FA???? 🙂

    • elinepal ha detto:

      Ancora no, ma sono solo a metà libro 🙂 Comunque sarà per la lettura, sarà per la bronchite sto fumando molto meno….. Poi ti aggiorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: