meno 259 – amleto e gli attori

Tornata a casa dopo una meravigliosa serata di Teatro con Roberto Herlitzka in Ex Amleto, morta di fame mi sono avventata su un avanzo di pasta e fagioli che avevo lasciato ai figli e che modestamente era venuta divina.

A quel punto avevo lo spirito equamente diviso tra il principe di Danimarca e Luca Cupiello che si alza di notte per mangiare gli avanzi della sera prima.

Ha prevalso Shakespeare che è rimasto come un’eco con la grave voce di Roberto Herlitzka nella mia testa.

Signore, vogliate provvedere a che gli attori siano trattati bene. Avete inteso?

Che s’abbia qui per loro ogni riguardo, perch’essi sono il succo concentrato,
e le succinte cronache del tempo;

sarebbe per voi meglio, dopo morto, aver un maldicevole epitaffio, che da vivo le loro male lingue.

Mio signore, farò che sian trattati secondo il loro merito.

Di più, per il corpo di Cristo, assai di più!

A trattar gli uomini secondo il merito, chi mai si salverà dalle frustate? Trattateli conforme al vostro onore e dignità: meno ne saran degni, tanto più merito al vostro buon cuore.  

(…)

Oh, quale canaglia e vil servo son io! Non è mostruoso che un attore, soltanto per finzione, nient’altro che in un sogno di passione, possa piegare l’anima a un concetto, così che, per effetto di quel sogno, il volto gli si copra di pallore; occhi in lacrime, aspetto stralunato, voce rotta, e l’intero suo gestire in perfetta aderenza a quel concetto? E tutto ciò per nulla!… Per Ecuba!

Che cos’è Ecuba a lui, e lui a Ecuba, perch’egli possa piangere così?
E che farebbe allora, questo attore, se avesse quel che ho io

come motivo di straziarsi l’anima? Inonderebbe la scena di lacrime, intronerebbe le orecchie del pubblico di roboanti orribili parole,

da sconvolgere fino alla pazzia
la mente di chi si sentisse in colpa;
da far impallidire gli innocenti;
da confonder gli ignari e sbigottire
vista e udito del pubblico?

 

Annunci
3 commenti
  1. blogandrealiberati ha detto:

    Ti ringrazio per lo spazio che hai dedicato agli attori di teatro in questo modo, i quali oggi ancor di più lottano per conservare il teatro un luogo dell’ uomo e per l’uomo.
    A presto.
    Andrea

    • elinepal ha detto:

      Figurati, so bene, purtroppo. Il nostro è un mestiere in via di estinzione.
      A presto.
      E.

    • blogandrealiberati ha detto:

      A presto 🙂
      Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: