meno 276 – ssssembra facile!

Quando mi sono data l’obiettivo di pubblicare un post al giorno per 365 giorni immaginavo che il momento difficile sarebbe stato questa estate, per via degli spostamenti,  delle distrazioni vacanziere e di lavoro, della carenza di collegamenti internet. Invece, ancora galvanizzata,  mi sono organizzata, ho tenuto duro e la cosa è andata.

Mi rendo conto ora che il difficile invece comincia adesso.

Ora che sono tornata ai ritmi invernali. Con le giornate a mille tra sveglia alle sette, scuola, lavoro, scuola, impegni vari del piccoletto, casa. Procurasi del cibo e cucinarlo. E quale cibo? Il piccoletto mangerebbe solo farinacei. La ventunenne, ovviamente, aborre i farinacei. Io peraltro cerco di seguire regole del tipo: diversificare, acquistare il più possibile cibo biologico, inserire sempre della verdura fresca nel menù, non utilizzare cibi precucinati o surgelati.

Si, sembra facile, ma ogni cena (per fortuna il pranzo ognuno lo consuma per proprio conto tra ufficio, mensa scolastica,  mensa universitaria  o bar della biblioteca o quello che rimedia a casa) diventa una elaborazione empirica della somma di tutte le esigenza, divisa per ciò che il mio cervello riesce a inventare, mediato con quello che riesco a fare nel tempo che intercorre tra il ritorno a casa e l’ora di cena – che in certi giorni è paurosamente insufficiente.

Alla fine del tutto rimane da nutrire gatti e cagnetta (che tendono con frequenza paurosa a rubarsi il cibo a vicenda e pare che questo non si possa proprio permettere) e portare quest’ultima a spasso per gli ultimi bisogni, altrimenti li molla a casa. Lei, la cagnetta, odia fare i bisogni quando piove, anzi proprio non li fa. Quindi posso continuare a camminare sotto l’acqua anche un’ora e tornare a casa che siamo entrambe da strizzare ma lei niente, si tiene tutto, finchè non torniamo e sente il caldo e asciutto pavimento di casa sotto il pancino. Inoltre non si è ancora abituata a farli mentre è al guinzaglio. Quindi nel percorso, sempre lo stesso – mi hanno detto – per abituarla agli odori, devo trovare dei posti dove poterla sciogliere, evitando quindi le strade dove passano le macchine, quelle dove ci sono altri cani, ovviamente quelle dove si incontrano gatti, e in generale quasi tutte le strade intorno a casa. Sicchè si cammina e si cammina e poi in due o tre punti particolari prego che le venga l’ispirazione e si degni di defecare o arrosparsi a fare la pipi.

Finalmente tornata a casa posso pensare di mettermi a scrivere, cercando di avere già delle idee articolate (la passeggiatina igienica con Cicoria in questo aiuta) e confidando nella vergognosa capacità che ho di improvvisare, cosa che mi è tornata estremamente utile a scuola e nel periodo in cui facevo teatro.

Alla fine devo dire che il tutto è divertente e poi mi ha del tutto precluso l’uso della televisione, cosa di per se estremamente positiva. Pago solo le conseguenze in termini di ore di sonno, ma finchè reggo…..

Quindi non mollerò e porterò avanti questo sciagurato blog per i restanti 275 giorni (!) al termine dei quali……

Non so, probabilmente non succederà niente.

Invece forse molto è già successo….chissà.

Annunci
12 commenti
  1. masticone ha detto:

    Che vita incasinata
    Quasi peggio della mia
    Che infatti non scrivo…

  2. elinepal ha detto:

    Il tuo era un gentile invito a occuparmi di lavoro-casa-figli-cani-e-gatti e rispiarmare il mondo della mia letteratura?

  3. frz40 ha detto:

    Finché ti divertrai, continuerai. Forza, allora. 🙂

    • elinepal ha detto:

      grazie!! 🙂

  4. Elena ha detto:

    Effettivamente è quasi un lavoro scrivere per il blog! Scherzo!!! E’ divertente!

    • elinepal ha detto:

      vero? 🙂

    • Elena ha detto:

      Sì io non pensavo!!!

    • elinepal ha detto:

      🙂

  5. Caspita!
    Un marito ti impegnerebbe molto meno.
    Un amante, poi, quasi niente… 🙂

    • elinepal ha detto:

      Ci penserò. ti stai candidando?

    • Perché, hai pubblicato qualche bando in proposito? :mrgreen:

  6. elinepal ha detto:

    Diavolo di un’Aquila! Se per trovare un’amante dovessi pubblicare un bando starei alla frutta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: