meno 283 – mille metri

Devo veramente avere degli antenati montanari. Ogni volta che supero i mille metri mi sale un’energia nuova. Arrivare qui di sera, con la mezza luna capovolta appena sorta, l’aria frizzante a 13 gradi, l’acqua gelata della fontana.

Un’energia vitale e bellissima che mi fa spostare materassi di lana pesanti venti chili, correre da un piano all’altro della casa come se le scale fossero tapisroulant, e uscire di nuovo fuori con un maglione a guardare le stelle, tantissime e luminose come in città non si possono mai vedere.

E’ chiaro che dentro questa casa aleggiano le presenze della mia fù famiglia, che – secondo me – vengono contagiate dal mio buon umore.

Dopo l’incontro di ieri con Erri De Luca ho ritrovato la frase di Montedidio che ho pubblicato. Lasciar andare le persone amate che non ci sono più e allo stesso tempo sentirle vicine è un sollievo per lo spirito. Vivere pensando che continuiamo la loro vita,  portiamo a termine i loro progetti, e riscattiamo i loro errori, questo è lo scopo della memoria. Essere coerenti ma andare avanti. Conservare la propria personalità ma muoversi nel cambiamento. Questo è vitale.

Una buona tisana calda, un letto morbido, un buon libro e una notte di silenzio vero e di cuore leggero.

Annunci
10 commenti
  1. la montagna ha questo effetto anche su di me.Tutto il mio metabolismo cambia.:)

    • elinepal ha detto:

      pressione bassa anche tu, eh! 🙂

  2. masticone ha detto:

    Ti sembrerà strano ma ti sento molto vicina
    Erri de Luca a parte…

    • elinepal ha detto:

      a mille metri con le pinne? Sei l’amico di Barney? e non toccarmi De Luca!

    • masticone ha detto:

      E’ questo che mi piace di te.
      Sei geniale.
      Ad esempio quello che mi hai risposto. In una riga. Geniale e basta.
      Il libro di Richtler e’ uno dei miei must in assoluto. Ma non vorrei essere preso da un canad air e scaricato sulla tua collina per spengere il fuoco.
      In realtà vorrei tu mi accogliessi nella tua vita
      Mi sento vicino a te per quel che scrivi… Come lo scrivi e per ciò che significa ciò che scrivi. Se sei come credo capirai cosa intendo altrimenti cestinami pure e rimani con quel popo di presuntuoso irritante Pallosissimo sopravvaluto napoletano

  3. Solo chi vive in montagna può capirti perfettamente. E io sono fra questi 🙂

    • elinepal ha detto:

      Fortunata allora! Io riesco ad andarci solo di rado pur avendo una casa. Devo impegnarmi di più 🙂

  4. elinepal ha detto:

    Dear Masticone Ah ah ah. Mi sa che mi sopravvaluti. In quanto a pigliare ultimamente sono stata piuttosto decisamente e vigorosamente mollata. Su Erri non replico neanche. Però è bello quello che pensi di ciò che scrivo e considerando che è veramente poco che lo faccio e che mi sta piacendo moltissimo è un bel po’ incoraggiante. Grazie

  5. blogandrealiberati ha detto:

    Un bel sentimento c’è “sotto” il tuo pensiero 🙂
    Un saluto.
    Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: