meno 327 – la baronia

Questa mattina scendendo dalla collina e arrivando al mare ho avuto una stranissima sensazione.

Pochi giorni di permanenza in un piccolo paese, con poche persone, dove non prende il telefono (mai), dove non mi riesco a collegarmi ad internet (tranne usando uno dei pochi computer ufficiali  – modelli anni 90). Dove all’orizzonte si vede solo verde, di varie gradazioni, e un triangolo di mare nella V tra due colline. Dove l’età media dei residenti è sui sessanta e il pomerigio sotto la finestra dell’ufficio da cui lavoro quattro vecchietti (tutti i giorni, alla stessa ora, per diverse ore) si accaniscono su una partita a briscola.

Dopo pochi giorni di tutto ciò, scendendo dalla collina per la stretta strada tutta curve e niente parapetto e arrivando sulla costiera, ho avvertito uno strano senso di fastidio.  Uno straniamento baronale. Cosa è tutta questa gente che in macchina cerca una scesa a mare. Dove vanno tutti questi villeggianti al caldo affannandosi a fare shopping , a bere drink e aperitivi. Tutti abbronzati e sudati.  Tutti insieme, vicinivicini.

Sono arrivata ad Acciaroli, che orgogliosamente si definisce “il paese di Hemingway”. Pare che lui negli anni cinquanta abbia soggiornato qui diverse volte. Passo nel centro storico che è rimasto carino anche se è un po’ restaurato-finto-antico-da-turista e un po’ sgarrupato-non-ci-bastano-i-soldi-per-gestirlo-sto-paese. Intorno il solito inferno di villaggi e condomini vacanzieri. Nel centro ogni tanto si trovano delle citazioni da “Il vecchio e il mare”.

Se Ernst fosse qui oggi si sparerebbe direttamente e il Vecchio lo manderebbe nel centro commerciale che hanno realizzato sul porto.

Controllo i messaggi sul cellulare, rispondo a qualcuno. Riprendo un minimo di contatto con il mondo e poi torno su, nella mia Baronia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: