Piscina o Amante

Iscriversi in piscina è un po come avere un nuovo amante.Immagine

Prima cosa tocca riprendere a depilarsi con regolarità. Nulla di peggio che vedersi circondate da aloni di pelliccia intorno alle gambe (o peggio). Riguardo le ascelle mia figlia è categorica, vanno depilate. Io sono possibilista.

Secondo: via le sloggy e i vecchi reggiseni con spalline slabbrate. Le donne negli spogliatoi fanno finta di non guardarsi, la maggior parte si spoglia dandosi le spalle. Ma guardano, eccome! E criticano, si sa. Quindi se proprio non si vuol investire in intimo griffato, almeno un passaggio da Intimissimi o Tezenis è obbligatorio.

La scelta della cuffia e dell’occhialino poi è fondamentale. Nove su dieci la testa è l’unica cosa che spunta dall’acqua, specialmente i primi tempi quando la linea di galleggiamento è decisamente tendente verso il fondo. Quindi si alle cuffie in silicone se si vuole avere un effetto cinesizzante agli occhi. Assolutamente no se si intende avere comunque le orecchie scoperte. Lo stile Jedy non è nei nostri piani. Gli occhialini anche se sul momento possono sembrare perfetti, non devono lasciare aloni grigiastri nel contorno occhi, che ad una certa età – si sa – diventa più delicato una velina. Quindi non troppo stretti. Ma neanche larghi da far passare l’acqua. Un occhio rosso pomodoro è sexi quanto il culo di una gallina.

Tutto questo anche solo per amor proprio, anche se come me si va in un orario dove l’età media è intorno ai sessanta e gli unici rappresentanti di sesso maschile assomigliano a testuggini. Con qualche raro caso di frequentatori che a mio avviso scendono in acqua dal vicino ministero (anche i Brunetta, nel loro piccolo, a volte hanno ragione).

Comunque alla fine ci si sente come dopo un’ora di sesso fatto bene: stanchi ma più belli.

Quindi signori uomini, se le vostre mogli o fidanzate o compagne all’improvviso sfoggiano completini sexi e si dipingono le unghie dei piedi anche in inverno, non vi preoccupate: Non necessariamente si sono trovate un amante. Potrebbero solo essersi iscritte di nascosto in piscina!

Annunci
3 commenti
  1. Lorenzo ha detto:

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

    • elinepal ha detto:

      Ridi, ridi, Tu mi hai lanciato in tutto ciò! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cronache di un pigiama rosa

Home - Books - Food - Lifestyle

sottoscrivo

IL BLOG DELLA SCRITTURA DI GIANFRANCO ISERNIA

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

Un Mate Amargo

Nessun uomo è un'isola

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

SWING CIRCUS ROMA

#SWINGMENTALATTITUDE

p e r f a r e u n g i o c o

comunità, spazio di incontro, condivisione e, naturalmente, gioco!

Luca Caputo

Just another WordPress.com site

iltiramisu.wordpress.com/

APPUNTI, FATTI, MISFATTI, RISORSE E METODI LEGALI PER TIRARSI SU.

Stoner: il blog letterario della Fazi Editore

Un blog letterario ideato dalla Fazi Editore per tutti gli amanti della letteratura

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

Sunflower on the Road

"Se non si riesce, dico io, a rendere quel che si scrive al meglio delle nostre possibilità, allora che si scrive a fare? Alla fin fine, la soddisfazione di aver fatto del nostro meglio e la prova del nostro sforzo sono le uniche cose che ci possiamo portare appresso nella tomba." Raymond Carver

Tiziana' s Masserizie

La ricerca dei particolari e' l'obiettivo costante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: